PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giacomo Carini quinto nei 200 farfalla ai Campionati Italiani assoluti

L’atleta piacentino, tesserato per la Vittorino da Feltre e per le Fiamme Gialle, non è riuscito a concretizzare la possibilità di salire nuovamente sul primo gradino del podio tricolore

Più informazioni su

E’ durato per tre quarti di gara l’ennesimo sogno tricolore di Giacomo Carini.

Venerdì pomeriggio, nella piscina dello Stadio del nuoto di Riccione dove sono in corso i Campionati Italiani assoluti invernali in vasca corta, l’atleta piacentino, tesserato per la Vittorino da Feltre e per le Fiamme Gialle, non è infatti riuscito a concretizzare la possibilità di salire nuovamente sul primo gradino del podio tricolore nei 200 farfalla, specialità di cui già da un anno è l’indiscusso protagonista nel panorama agonistico nazionale, ma nelle gare in vasca lunga.

Ai blocchi di partenza con il miglior tempo di qualificazione, Carini ha lottato per l’oro fino ai 150 metri in un serrato testa a testa con Matteo Rivolta: il nuotatore piacentino ha virato in seconda posizione ai 50 metri (25”,42), secondo ai 100 (54”,32), secondo ai 150 (1’24”,18), ma nell’ultima frazione ha rallentato il ritmo tanto da chiudere la gara al quinto posto in 1’54”,74, ad un secondo e 68 centesimi di distacco dall’oro vinto da Rivolta, ma a soli tre decimi di secondo dalla medaglia di bronzo.

“Giacomo – commenta il responsabile tecnico biancorosso Gianni Ponzanibbio – è da sempre abituato a gareggiare nei 200 farfalla soprattutto in vasca da 50 metri, quella in cui, nell’ultimo anno, ha ottenuto risultati davvero eccezionali anche in campo internazionale. E’ un nuotatore che spende molto nella parte iniziale della gara e lo si è visto oggi che, proprio nel finale, è stato rimontato da un paio di avversari”.

“Proprio per le sue caratteristiche credo che Giacomo abbia disputato oggi una prova molto positiva, supportata anche da buoni riscontri cronometrici. Probabilmente ci si aspettava una medaglia, ma bisogna fare i conti anche con gli avversari che oggi ho visto molto agguerriti e competitivi”.

Dopo la gara dei 200 farfalla, Carini è sceso in vasca anche nei 100 misti conquistando il 24° posto (56”,11 il suo tempo); nella stessa gara sedicesimo posto finale per il biancorosso Andrea Vergani che ha chiuso in 55”,60.

Tra i risultati di questa prima giornata degli italiani assoluti spicca anche l’ottimo sesto posto finale conquistato nei 50 farfalla proprio da Andrea Vergani: 23”,52 il suo crono staccato di un solo centesimo di secondo da Luca Dotto (5°) e a 32 centesimi dalla medaglia di bronzo.

Diciannovesimo posto finale nei 200 stile libero, invece, per la piacentina Alessia Ruggi (2’01”,08 il suo tempo), atleta crescita agonisticamente nella Vittorino da Feltre e ancora oggi allenata dallo staff tecnico biancorosso, ma tesserata da quest’anno per la società Gestisport.

In vasca nella prima giornata di gare degli italiani assoluti anche un’altra atleta piacentina cresciuta alla Vittorino da Feltre: Camilla Tinelli, ora tesserata per la DDS Milano, che nei 200 dorso ha chiuso al 23° posto con il tempo di 2’ 15”,68.

Ventisettesimo posto finale, invece, per il biancorosso Leonardo Bricchi che ha chiuso la gara dei 100 dorso con il tempo di 55”,20.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.