PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gossolengo, a fuoco quad e portico: 43enne finisce in carcere foto

L'episodio che risale alla tarda serata del 29 settembre scorso, quando vigili del fuoco e carabinieri sono intervenuti nel paese della bassa Val Trebbia per un rogo in atto sotto il portico di un'area condominiale, che rischiava di espandersi anche alle palazzine. 

A fuoco quad e portico a Gossolengo (Piacenza), 43enne finisce in carcere con l’accusa di incendio.

Un episodio che risale alla tarda serata del 29 settembre scorso, quando vigili del fuoco e carabinieri sono intervenuti nel paese della bassa Val Trebbia per un rogo in atto sotto il portico di un’area condominiale, che rischiava di espandersi anche alle palazzine.

La prontezza degli operatori del 115 aveva presto riportato la situazione alla normalità, ma le fiamme avevano già distrutto il quad posteggiato in quell’area (FOTO).

La rapidità con cui era divampato l’incendio ha subito portato i militari della stazione di Rivergaro, guidati dal maresciallo Roberto Guasco, a sospettare che si trattasse di un fatto doloso e ad avviare le indagini del caso.

Gli accertamenti si sono concentrati fin dalle prime ore nei confronti del 43enne albanese, con precedenti per ricettazione e noto per aver avuto dei dissapori proprio con il proprietario del quad, un 51enne piacentino, con il quale aveva avuto una collaborazione di lavoro.

Circa un mese prima del rogo sotto al portico, il quad era già stato “colpito” da ignoti, che lo avevano sporcato con della vernice.

Gli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Emilio Pisante, hanno raccolto testimonianze ed elementi che il 21 novembre scorso hanno portato all’emissione di una misura cautelare in carcere nei confronti dello straniero, ora detenuto alle Novate.

Un risultato ottenuto grazie anche alla profonda conoscenza del territorio da parte dei militari di Rivergaro, come sottolineato dal capitano Gianluca Muscatello, comandante della compagnia dei carabinieri di Bobbio. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.