Imparare a magiare la frutta divertendosi con  ‘Fruttolandia’

Il progetto di educazione alimentare di Elior adottato dal Comune di Caorso per i bimbi delle scuole materne. 

Più informazioni su

Ha fatto tappa nella Scuola dell’Infanzia di Caorso (Piacenza) il progetto “Fruttolandia”, promosso da Elior per incoraggiare il consumo di frutta all’interno delle scuole.

80 gli alunni hanno preso parte al percorso, articolato in due giornate e presentato dall’educatrice alimentare Annalisa Binati che ha spiegato i benefici e le proprietà nutritive dei diversi tipi di frutta.

Attraverso schede didattiche, attività divertenti e giochi costruttivi i bambini hanno riconosciuto l’importanza della frutta in una dieta varia ed equilibrata. Ma non solo teoria: al termine della lezione i giovani partecipanti sono stati invitati alla seconda fase del progetto che prevedeva una degustazione di frutta di stagione con mela, pera, kiwi, banana e arancia.

La cuoca Antonella ha preparato una gustosa macedonia che è stata presentata ai bambini grazie all’aiuto-cuoca Angela. L’assaggio è stato apprezzato da tutti, anche dagli alunni che solitamente hanno un approccio più diffidente verso frutta e verdura. 

Un percorso completo, quindi, che ha trattato anche argomenti nuovi per i piccoli come frutta secca, frutta tropicale, vitamine e fibre. 

Il sindaco di Caorso Roberta Battaglia commenta: “È importante imparare le basi per un’alimentazione sana fin da piccoli. Riteniamo questo progetto legato alla frutta un valore aggiunto nel percorso scolastico dei nostri bambini. Si tratta di un progetto che rientra in programmi di educazione alimentare svolti anche presso altri ordini di scuole, sempre in collaborazione con Elior e sulla base di quanto indicato nei POF (Piani di Offerta Formativa) predisposti dall’Istituto Scolastico.”

Le iniziative rientrano nel progetto multidisciplinare per le scuole di Elior Ristorazione che si occupa della ristorazione nelle scuole di Caorso, preparando circa 170 pasti al giorno.

Le attività sono coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.