PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intitolata allo studioso Bergamaschi la vecchia circonvallazione di Caminata foto

Il Comune di Caminata ha ricordato uno dei suoi cittadini più illustri, Aldo Greco Bergamaschi. Lo ha fatto intitolandogli una strada da tempo esistente

Più informazioni su

Intitolata allo studioso Bergamaschi la vecchia circonvallazione di Caminata

Piacenza – Il Comune di Caminata ha ricordato uno dei suoi cittadini più illustri, Aldo Greco Bergamaschi. Lo ha fatto intitolandogli una strada da tempo esistente, recentemente peraltro asfaltata dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmine De Falco.

Davanti ad un numeroso stuolo di persone (alcune, convenute anche dagli altri centri della Valtidone oltre che dalla città), proprio il sindaco ha salutato i presenti, ringraziando in particolare i numerosi sindaci intervenuti fra cui quelli di Nibbiano, di Borgonovo, di Calendasco e di Gazzola nonché il vice sindaco di Agazzano.

Dopo la benedizione impartita dal Vicario episcopale Don Giuseppe Bertuzzi, il Sindaco ha invitato l’avvocato Corrado Sforza Fogliani – presente in rappresentanza della Banca di Piacenza – a ricordare la figura dello studioso scomparso, che – di origini familiari valtidonesi – dopo la prigionia in Germania dove fraternizzò anche con Giovannino Guareschi, si stabilì a Caminata (abitava in una casa della piazza della chiesa, quella con la lapide che ricorda le celebrazioni colombaniane promosse dall’allora vescovo di Bobbio mons. Zuccarino), dedicandosi agli studi sulla Valtidone “dei quali deve considerarsi un pioniere e un grande cultore”.

Ad uno studio di Bergamaschi del 1953 – ha detto in particolare l’oratore – si deve la dimostrazione che Caminata fu per secoli, proprio perché avamposto contro il banditaggio (come ricorda anche lo stemma comunale), un borgo fortificato, con due sotterranei camminamenti (anticamente: caminamenti, da cui il nome del borgo) uno dei quali circolare, che permettevano alla popolazione di trasferirsi celermente da un posto all’altro del borgo secondo le necessità di difesa alle quali si doveva far fronte.

Al termine, il sindaco De Falco ha ricordato- con sentiti accenti, vivamente apprezzati e interrotti da diversi applausi- che quella svoltasi sarebbe stata l’ultima cerimonia del Comune di Caminata in quanto tale e ciò a seguito della nascita con l’1 gennaio (commissario ad acta il vice prefetto vicario dottor Bianco e consultazione elettorale per l’elezione dei nuovi amministratori prevista per la primavera) del Comune Alta Valtidone costituito com’è noto anche dai territori dei Comuni di Nibbiano e Pecorara.

Con orgoglio De Falco ha ricordato che gli abitanti del suo comune si sono espressi con una percentuale di più del 70% a favore dell’unione: ciò che a fronte di nessun disagio (come è facilmente intuibile, dato che gli ordinari servizi comunali continueranno ad essere forniti nelle tre sedi già capoluogo di comune), comporterà l’erogazione di cospicui finanziamenti regionali a favore dei territori interessati.

Il nuovo comune si doterà di uno stemma che dovrà essere approvato dal Servizio araldico della Presidenza del Consiglio e che recherà elementi di ricordo della storia di tutti i territori confluiti nell’unico comune Alta Valtidone. La Banca di Piacenza ha dal canto suo fatto sapere che la nascita del nuovo comune non comporta da parte dei clienti alcun obbligo e che la Banca stessa provvederà ad ogni necessario adempimento.

Al termine della cerimonia il sindaco De Falco e la figlia dello scomparso cittadino illustre, Greca Bergamaschi, hanno scoperto la targa d’intitolazione della vecchia strada di circonvallazione, perfettamente riassestata (R.N.)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.