PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mezzo della Polizia Penitenziaria in avaria. Il sindacato Uspp: “Troppi rischi per gli agenti”

l bilancio - precisa la nota - è di due agenti feriti di cui uno in modo serio, ha riportato trauma rachide dorsolombale

Più informazioni su

Mezzo della Polizia Penitenziaria in avaria. La nota del sindacato Uspp, “Mezzi e strutture obsoleti, gli agenti rischiano la vita”.

“Si è sicuramente evitata una tragedia giovedì mattina sul raccordo autostradale di Milano-Bologna quando all’altezza dello svincolo di Casalecchio di Reno un furgone Iveco della Polizia Penitenziaria delle Novate di Piacenza, diretto al Tribunale di Bologna, ha avuto il cedimento della frizione”.

Lo afferma una nota inviata dal sindacato della Polizia Penitenziaria Uspp.

“Erano passate circa le 10 e 40 circa quando le prime avvisaglie di avaria al mezzo con forti strappi avevano fatto capire agli agenti a bordo che qualcosa non andava ed il mezzo perdeva di potenza, poi un forte boato che ha piantato il mezzo sulla strada di colpo, come una fortissima frenata brusca.

Avrebbe potuto avere conseguenze molto piu disastrose l’incidente se l’esperienza degli agenti messa in atto non avesse evitato il peggio segnalando subito alle vetture dietro di rallentare”.

Il bilancio – precisa la nota – è di due agenti feriti di cui uno in modo serio, ha riportato trauma rachide dorsolombale con contusioni multiple e echimosi per una prognosi di 10 giorni.

Il sindacato autonomo Uspp punta il dito contro gli organi centrali e il provveditorato regionale del settore penitenziario.

“Piu’ volte – afferma il sindacato – ha tentato invano di richiamare l’attenzione delle istituzioni regionali e centrali sullo stato di usura e la poca manutenzione in cui versano i mezzi della polizia penitenziaria e sulle condizioni di scarsa manutenzione per mancanza di fondi dei furgoni adibiti al trasporto dei detenuti.

Al di la’ delle rituali assicurazioni, queste non trovano purtroppo riscontro a quanto è accaduto”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.