Multe per velocità raddoppiate, oltre 400 per i conducenti al cellulare

Ben 5mila 600 le violazioni scoperte dagli agenti della polizia stradale nel 2017. Stabili le denunce per guida in stato di ebbrezza, aumentate quelle per i conducenti sotto effetto di stupefacenti. 

Multe per eccesso di velocità raddoppiate a Piacenza, dove crescono anche le sanzioni per chi guida utilizzando il cellulare.

Questi alcuni dei dati più rilevanti emersi dal bilancio annuale della sezione locale della Polstrada, illustrati dal comandante Ettore Guidone, che a giorni lascerà la sede di via Castello per un nuovo incarico a Reggio Emilia.

Il primo fattore in crescita riguarda il numero complessivo delle violazioni accertate negli ultimi 12 mesi, pari a 5mila600 (nel 2016 erano circa 5mila), ma il dato più eclatante è quello delle sanzioni per chi supera il limite di velocità, passate da 317 (nel 2016) alle attuali 749, con un aumento superiore al 100%.

Poca tolleranza anche per i conducenti sorpesi a parlare al telefonino, ben 434 (l’anno scorso erano 286).

In leggero aumento anche le multe per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza (da 854 a 907).

Se le denunce per gli ubriachi alla guida sono rimaste stabili, 179 in entrambi gli anni, sono invece “lievitate” quelle contestate agli automobilisti sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (12 nel 2016 e 22 nel 2017) complice anche il nuovo precursore a disposizione degli operatori delle forze dell’ordine dall’agosto scorso.

In totale la Polstrada ha controllato 3mila872 conducenti, (1167 di mezzi pesanti) sottoponendone 394 all’etilometro.

Nell’ultimo anni gli agenti hanno rilevato 294 incidenti stradali (266 nel 2016), di cui 117 solo con danni alle vetture e 172 con feriti (quest’ultimi 254). Cinque gli scontri mortali, con sei persone decedute.  

Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria sono state denunciati 35 soggetti, per reati quali furto e truffa.

Ad oggi il comando di via Castello può contare su 39 uomini (cinque in meno rispetto a 2 anni fa) e su cinque mezzi, tre con colori d’istituto e due con colori di serie.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.