PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pro Piacenza vola in Sardegna contro la sorpresa Arzachena

Turno impegnativo per i rossoneri che viaggiano alla volta di Olbia contro una formazione che può essere considerata come una delle autentiche sorprese della stagione insieme ad Olbia e Monza

Più informazioni su

Dopo il buon pareggio nel derby contro il Piacenza, il Pro Piacenza se la vedrà con l’Arzachena nella diciottesima giornata di Serie C (domenica in campo alle 14,30 a Olbia).

Turno impegnativo per i rossoneri che viaggiano alla volta di Olbia contro una formazione che può essere considerata come una delle autentiche sorprese della stagione insieme ad Olbia e Monza.

Partita da neopromossa in un campionato inedito come la Lega Pro, la squadra smeraldina allenata da Mauro Giorico si è ben presto ritagliata uno spazio importante con la vittoria esterna di Arezzo e le affermazioni “casalinghe” (gioca infatti i match ad Olbia causa indisponibilità del Pirina) su Olbia e Monza cha hanno valso sino ad ora un prezioso undicesimo posto in classifica.

Prestazioni comunque in calando per i bianco-verdi, che non vincono da oltre un mese ed hanno racimolato nelle ultime prestazioni solamente due punti; rendimento quasi simile tra casa e trasferta, con 11 punti tra le mura amiche e 10 in trasferta.

Da notare il pessimo score realizzativo con appena 9 reti nei match giocati sull’isola, solo Lucchese, Gavorrano e Cuneo che hanno fatto peggio; migliore il rendimento fuori casa, con ben tre vittorie (Arezzo, Gavorrano e Cuneo) e 15 marcature all’attivo che insieme alla Carrarese rappresenta il top dell’intero girone A.

Giorico è solito schierare i suoi ragazzi con un 4-3-1-2: Ruzittu in porta, difesa a quattro con Arboleda (o il neo acquisto Baldanzeddu), Peana, Piroli e La Rosa, centrocampo con Casini, Nuvoli e Taufer in mediana dietro a Curcio (in alternativa Bertoldi), in avanti la coppia Sanna-Viano.

Tra i marcatori, sono ben 7 le reti di Alessio Curcio, seguito a quota 5 dai compagni di reparto Andrea Sanna e Michele Vano.

Nelle partite al “Bruno Nespoli” sono circa 600 gli spettatori di media con il picco nel derby con l’Olbia (2436 presenze) ed il minor seguito con il Monza, gara a cui hanno assistito 177 persone.

Giancarlo Tagliaferri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.