PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stipendi, Piacenza perde un posto: è 16esima in Italia

Con una retribuzione media lorda annuale di 29mila 919 euro la nostra provincia è quinta in Emilia Romagna. In Regione i cugini di Parma si confermano in testa

Più informazioni su

Siete soddisfatti del vostro stipendio? 

Sappiate che la provincia di Piacenza si piazza al 16esimo posto in Italia per stipendi nel settore privato, e al quinto in Emilia Romagna, con una retribuzione media lorda annuale di 29mila 919 euro (dato superiore alla media nazionale di 29.230 euro, ma inferiore a quella regionale pari a 30mila 286).

La fotografia è stata scattata dal rapporto JobPricing, l’osservatorio sulle retribuzioni con rilevazioni nelle 107 province italiane.

LA MAPPA INTERATTIVA

PARMA RESTA PRIMA IN EMILIA – Gli stipendi dei lavoratori emiliano romagnoli nel settore privato si confermano tra i più alti in Italia dietro solamente a quelli della Lombardia, con la nostra regione che piazza sei province nei primi 17 posti a livello nazionale.

I cugini di Parma si confermano primi in regione (quinti in Italia) con un valore medio di 31mila e 306 euro. Segue Bologna (31.232 euro e sesto posto nazionale), davanti a Reggio Emilia, settima in Italia con 30.698, Ravenna (30.644 euro, nona in Italia) e Piacenza (29.919 euro).

Più indietro Modena (29.912 euro, 17esima in Italia) e Ferrara (28.168 euro, 44esima in Italia); chiudono la graduatoria regionale Forlì-Cesena (27.726 euro 51esima a livello nazionale) e Rimini (27.360 euro, 57esima).

ITALIA – A livello nazionale Milano si conferma la provincia con la retribuzione media più alta in Italia con 34.330 euro lordi, sul podio anche Monza Brianza (32.088 euro lordi all’anno) e Genova (31.792). La capitale Roma, con 29.977 euro è 15esima, davanti proprio a Piacenza.

Dall’altra parte della graduatoria tre province del Sud: Agrigento (23.872 euro lordi all’anno), Crotone (23.825) e Messina (23.729).

Teramo è la provincia che ha fatto il balzo in avanti più significativo, passando dal 96esimo all’80esimo posto, chi invece ha perso il maggior numero di posizioni è Aosta: un anno fa era 14esima, oggi si trova 37esima.

JobPricing ha a disposizione un database di  circa 320mila profili retributivi relativi a lavoratori dipendenti di aziende private, raccolti durante il periodo 2014-2017. Per il  JP Geography Index  2017 sono stati presi in considerazione i lavoratori assunti con forme di lavoro dipendente, a tempo determinato, indeterminato o contratto in somministrazione, mentre non sono state conteggiate altre forme contrattuali come stage, collaborazioni, contratto a progetto e partita IVA. Le fonti di JobPricing sono sia individui che aziende.

Per ottenere la retribuzione media di ogni provincia si è considerata la composizione di dirigenti, quadri, impiegati e operai all’interno della provincia stessa, ottenuta tramite l’elaborazione dei Dati Trimestrali sulle Forze di Lavoro (fonte Istat)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.