PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tre piacentini identificati nel gruppo di neofascisti del biltz di Como VIDEO

Il riconoscimento è stato effettuato per mezzo delle immagini dell’incursione, si tratta di personaggi già noti per il loro attivismo neofascista. Tra questi anche un condannato per tentato omicidio

Più informazioni su

Denunciati dalla Digos di Como i tredici neofascisti protagonisti dell’irruzione di martedì scorso, ripresa da un video che ha fatto il giro del paese, nel corso della riunione dell’organizzazione di volontariato che aiuta i migranti Como Senza Frontiere“.

L’accusa, per tutti, è di violenza privata.

Tra questi sono stati identificati anche tre skinheads di Piacenza, grazie alla fondamentale collaborazione della Digos di Piacenza.

Il gruppo è riconducibile al “Veneto Fronte skinheads“, la cui firma è comparsa anche a Piacenza in passato su alcuni striscioni e in occasione di alcune manifestazioni. 

Il riconoscimento è stato effettuato per mezzo delle immagini dell’incursione, si tratta di personaggi già noti per il loro attivismo neofascista. I piacentini identificati nel video sono tre e tutti con precedenti penali.

Nel video in primo piano, accanto alla testa rasata che legge il farneticante comunicato, è stato riconosciuto Manuel Foletti, 29enne piacentino che nell’aprile 2012 venne condannato in via definitiva dalla Cassazione a 6 anni 2 mesi e 20 giorni di reclusione per tentato omicidio e lesioni gravi nei confronti di due ragazzi.

L’episodio avvenne alla Coop Infrangibile, dove Foletti, allora 21enne aveva estratto un coltello, minacciato un ragazzo, ferito al viso – sfregiandolo – un altro e infine colpito un terzo giovane.

La discussione – come riporta la Cassazione – aveva uno sfondo politico, l’imputato era infatti appartenente all’area dell’estrema destra, mentre gli antagonisti appartenevano a una area politica opposta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.