PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Wixo Lpr supera Sora e torna alla vittoria (1-3 )

Piacenza soffre ma torna con il bottino pieno dalla trasferta di Frosinone contro il fanalino di coda Sora

Più informazioni su

Al PalaSport “Città di Frosinone”, contro una combattiva Wixo LPR Piacenza, gli uomini dei coach Barbiero e Colucci non festeggiano la vittoria ma sicuramente la riscoperta di se stessi.

Piacenza porta a casa tutta la posta in palio con un 1-3 tutt’altro che agevole, ma importante per rimettersi in carreggiata dopo un periodo negativo.

Entrambe le squadre sono scese in campo per giocarsi un’occasione, quella di ripartire da zero per Piacenza, e quella di risorgere per i volsci che riescono nell’intento grazie anche a un gioco di squadra poco prevedibile e l’uomo in più della serata, lo schiacciatore Rasmus Nielsen, eletto MVP.

Allo starting players coach Mario Barbiero è costretto a rivedere il suo sestetto confermando nel ruolo di libero Mauti e schierando in posto 4 Nielsen e Fey oltre al palleggiatore Seganov in diagonale con Petkovic, e i centrali Caneschi e Mattei.

Anche la guida tecnica piacentina, Alberto Giuliani, opta per un cambio in seconda linea con Manià libero nella fase di ricezione e Marshall in quella di difesa. Per il resto propone la diagonale Baranowicz-Fei, Alletti e Yosifov in posto 3, e i martelli Parodi e Clevenot.

In avvio di gara la Wixo LPR mostra subito determinazione nei fondamentali della battuta (8ace/match) e in quelli d’attacco, con Sora che invece non riesce ad andare oltre il cambio palla per il 17-25.

Secondo set con Rosso e Santucci in campo per la BioSì Indexa e un equilibrio ferreo fino al 19-19. È il muro il protagonista dell’allungo ospite e, nonostante Sora resti attaccata al set 21-23, Clevenot porta i suoi in vantaggio 2-0.

Sestetto tipo per coach Barbiero e Piacenza in grande accelerata per il 9-13 e 15-18 quando però il game cambia volto con un break di 6-0 che i padroni di casa sfruttano per riaprire il match e gasare i 1500 del PalaSport.

Nel quarto i volsci scappano avanti e i piacentini inseguono. Rosso e compagni guidano i giochi fino al 20-16 che pare complicare la vita agli ospiti, che però non mollano e si rifanno sotto (20-19) per poi centrare il sorpasso (21-22) con gli ace di Baranowicz.

Le squadre arrivano appaiate al rush finale (22-22), ma l’esperienza si rivela decisiva per il 23-25 che fa risorgere Piacenza e lascia Sora in fondo alla classifica.

Mario Barbiero (allenatore BioSì Indexa Sora): “Il livello del nostro gioco oggi è stato buono, ma non è facile giocare così. Era difficile tenere il morale altissimo, ma devo fare i complimenti ai miei ragazzi perché, a parte questo, ci hanno messo veramente l’anima e in campo hanno cercato di fare quanto era nelle loro possibilità”.
 
Alberto Giuliani (allenatore Wixo LPR Piacenza): “Mi ha fatto piacere vincere. Tre punti importanti perché venivamo da due sconfitte consecutive. La gara si stava complicando, ma siamo stati bravi, con il muro e la difesa, a riprendere in mano il quarto set e a farlo nostro”.

Biosì Indexa Sora – Wixo LPR Piacenza 1-3
(17-25, 21-25, 25-23, 23-25)

Biosì Indexa Sora: Seganov 3, Nielsen 18, Caneschi 10, Petkovic 20, Fey 3, Mattei 8, Santucci (L), Mauti (L), Rosso 3. N.E. Duncan-Thibault, Lucarelli, Farina, Marrazzo, Penning. All. Barbiero.

Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 5, Clevenot 16, Alletti 10, Fei 15, Parodi 13, Yosifov 11, Marshall (L), Manià (L), Cottarelli 0, Hershko 2, Kody 1. N.E. Giuliani, Di Martino. All. Giuliani. ARBITRI: Braico, Goitre Mauro Carlo. NOTE – durata set: 22′, 28′, 28′, 29′; tot: 107′.

Foto lprvolley.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.