PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

‘Annibale. Un mito mediterraneo’, mostra a metà settembre

Piacenza ospiterà in autunno la mostra evento ‘Annibale. Un mito mediterraneo’.

Con ogni probabilità l’esposizione aprirà a metà settembre, e ospiterà opere provenienti da collezioni di tutto il mondo, come i musei di Rabat, Bardo e Prado, solo per citarne alcuni.

L’iniziativa sarà realizzata all’interno degli spazi museali di Palazzo Farnese, e grazie all’accordo definito tra Comune e Fondazione di Piacenza e Vigevano, l’ente di via S.Eufemia stanzierà 100 mila euro per le opere di migliorie necessarie per l’allestimento del nuovo museo archeologico.

La mostra, già annunciata da qualche tempo, ha cambiato nome enfatizzando le origini mediterranee di Annibale, un personaggio storico che potrà sicuramente attirare attenzione dall’estero.

Le iniziative in programma che affiancheranno l’evento (un convegno ecc..) hanno quindi respiro internazionale. Senza trascurare i luoghi della nostra provincia, maggiormente legati ad Annibale.

‘Da parte della Fondazione questo è un investimento sul futuro – dice il presidente della Fondazione Massimo Toscani – perché dotare il sotterraneo di palazzo Farnese di un impianto di deumidificazione consentirà di organizzare molti altri eventi’.

‘Questa è un’altra importante collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano. Crediamo molto in questi progetti, perché hanno un respiro internazionale di grande richiamo – sottolinea il sindaco Patrizia Barbieri -. Questo protocollo ci permette inoltre di avere il recupero di alcuni spazi nei sotterranei che saranno utilizzati per mostre successive. Stiamo lavorando per il futuro, per rendere Piacenza sempre più attraente dal punto di vista culturale’.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.