Quantcast

In consiglio comunale un minuto di silenzio per Ervin Tola

Il consiglio comunale di Piacenza ha tributato un minuto di silenzio a Ervin Tola, il 31enne di nazionalità albanese ucciso a coltellate nella serata del 29 dicembre scorso all’esterno di un locale pubblico di via IV Novembre.

La richiesta di commemorare il giovane è stata espressa – durante le comunicazioni iniziali della seduta del 22 gennaio – dal consigliere comunale di Forza Italia Michele Giardino con queste parole: “Non possiamo non ricordare quanto accaduto 29 dicembre scorso, l’uccisione di un giovane albanese per futili motivi per mano di un altro giovane italiano”.

“Ervin Tola era un ragazzo perbene – ha continuato – con la voglia di impegnarsi e lavorare, vorrei far sentire alla moglie, alla sua famiglia e a tutta la comunità albanese la vicinanza della città di Piacenza e di tutto il consiglio comunale chiedendo un minuto di silenzio”.

La richiesta di Giardino è nata da un ricordo personale: l’aver vissuto nell’agosto del 1991, l’arrivo, nella sua città di origine, Bari, della nave Vlora proveniente dall’Albania, con a bordo 20 mila persone. 

“Da quell’evento nacque un rapporto straordinario tra queste persone e la popolazione barese che li accolse – dice il consigliere Giardino – e sulla base di questa testimonianza non posso non essere colpito dalla morte di questo giovane albanese, un ragazzo perbene secondo le testimonianze emerse. Per questo chiedo di tributare a lui un minuto di silenzio’. 

La richiesta è stata accolta dal presidente dell’assemblea Giuseppe Caruso che ha chiesto ai consiglieri il minuto di silenzio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.