Quantcast

Nube arancione a Ponte Trebbia: “Situazione sotto controllo” fotogallery

Nel primo pomeriggio di giovedì 25 gennaio si è verificata una immissione in atmosfera di gas nella zona di Ponte Trebbia  in strada Malpaga, al confine tra il comune di Calendasco e di Rottofreno.

nube arancione calendasco

L’allarme è scattato intorno alle 13 e 40.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Piacenza, i carabinieri e la polizia municipale. La zona è stata interdetta al traffico fino alle 18, quando è stata riaperta la strada Malpaga.

Da quanto si è potuto apprendere pare che la fuga di gas sia dovuta ad una reazione anomala tra due tipologie di acidi per la lavorazione ed un metallo, ma le cause sono ancora in corso di accertamento.

L’incidente si è verificato all’interno di un’azienda metalmeccanica per un sospetto malfunzionamento radiatore: dell’acido cloridrico dentro una vasca di metallo ha sprigionato una nube tossica di colore arancione, che fortunatamente il vento ha sospinto lontano dai nuclei abitati.

A lanciare l’allarme anche il sindaco di Rottofreno Raffaele Veneziani con un post su Facebook.

“ALTERAZIONE DEI LIVELLI DI OSSIDO DI AZOTO” – “A seguito delle analisi svolte da Arpae posso comunicare che la strumentazione ha rilevato un’alterazione in zona dei livelli di ossido di azoto, in concentrazione comunque bassa e vicina al limite di rilevabilità strumentale”.

Così, alle ore 17.30, è intervenuto il sindaco Veneziani:Al momento la nube risulta dispersa e non più percepibile ad occhio. Nessuna emissione in corso al di fuori dello stabilimento. Ciò significa che non ci sarebbero gravi pericoli per la popolazione, ma rimane comunque non consigliabile recarsi nelle vicinanze del luogo dell’evento. Per chi fosse obbligato a recarvisi, o residente in zona, suggerisco che rimanga all’aperto il meno possibile sino al termine degli accertamenti o fino a nuova comunicazione”.

“In ogni caso attendo conferme di maggiore dettaglio da Ausl cui sono stati trasferiti i dati rilevati.  Rimane comunque complessa la situazione all’interno dello stabilimento dove è ancora in corso l’intervento dei vigili del fuoco, che ringrazio”.

“NESSUN PERICOLO” – “La nube è andata verso il cielo e non verso i centri abitati, o almeno così abbiamo ragione di ritenere”. Parole dell’ingegner Paolo Baldini dei vigili del fuoco di Piacenza, presente sul posto.

“Non pensiamo ci siano particolari problemi di incolumità, i tecnici Arpa sono ora al lavoro per effettuare le misurazioni”.

“E’ tutto sotto controllo – conferma il Maggiore Stefano Bezzeccheri, comandante dei carabinieri della Compagnia di Piacenza – invito tutti i cittadini a restare tranquilli”.

LA NOTA UFFICIALE ARPAE – “Nel primo pomeriggio di oggi, in un’azienda metalmeccanica nella zona industriale di Ponte Trebbia, comune di Calendasco (Pc), si è sollevata una nube di gas di colore giallo-arancio.

Sulla base delle prime informazioni, la fuga di gas sembra dovuta a un’aggiunta accidentale di acqua alla vasca di decapaggio contenente acido fluoridrico e acido nitrico in alte concentrazioni. La reazione chimica, fortemente esotermica, ha generato un surriscaldamento della soluzione acquosa provocando la formazione della nube di gas, composta da ossidi di azoto e vapori degli acidi presenti nella vasca.

Il pronto intervento dei Vigili del fuoco è servito oltre che a limitare il fenomeno anche ad impedire ulteriore formazione del gas.

I tecnici di Arpae intervenuti hanno fornito informazioni tecniche sulla natura della nube e hanno proceduto ad alcuni campionamenti di ossidi azoto con fiale a lettura diretta, rilevando concentrazioni istantanee di poco superiori al fondo della sensibilità strumentale, compatibili con l’evento verificatosi. Nessuna anomalia è stata invece rilevata dalle stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria cittadine”.

L’INTERVISTA ALL’INGEGNER BALDINI (VIGILI DEL FUOCO)

L’INTERVISTA AL MAGGIORE BEZZECCHERI (CARABINIERI)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.