Polstrada, il nuovo comandante Di Legge ‘Massimo impegno sulla prevenzione’

Più informazioni su

Polizia Stradale di Piacenza, da pochi giorni si è insediato il nuovo comandante Angelo Di Legge, dopo il trasferimento di Ettore Guidone a Reggio Emilia.

Laureato in legge, sposato con una collega e con 3 figli, Di Legge è entrato nel Corpo della Polizia di Stato nel 1990; da allora ha prestato servizio presso la sezione di Polizia Stradale di Frosinone, a seguire nel 1° Reparto Mobile di Roma, dal 1996 al 2003 presso il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno con qualifica di Ispettore e dal 2004 presso la Questura di Lodi, con la qualifica di Vice Questore Aggiunto, dirigente Digos, Capo di Gabinetto e Portavoce, dopo aver diretto anche gli uffici immigrazione e prevenzione generale e soccorso pubblico; è stato poi comandante della polizia Municipale di Lodi. Di Legge ha ricevuto la medaglia d’argento al merito di servizio.

Il nuovo comandante ha subito chiarito come la sua priorità sia la prevenzione dell’incidentalità stradale, con iniziative mirate anche agli studenti. ‘E’ l’impegno principale – dice Angelo Di Legge – insieme all’attività di controllo sulle strade. Vorrei che passasse il messaggio che la Polstrada non ha la unica finalità di elevare sanzioni, ma che garantisce il rispetto delle regole per tutelare la sicurezza di tutti. Gli incidenti non accadono per caso, ma perché non vengono rispettate le norme’.

L’azione del presidio sulle strade proseguirà con l’impiego del cosidetto ‘drogometro’, oltre a una mappatura delle strade più a rischio della provincia di Piacenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.