Quantcast

Pro, con l’Alessandria al “Moccagatta” è sfida da bollino rosso

Più informazioni su

Impegno tra i più difficili per il Pro Piacenza alla ripresa del campionato: dopo la brusca ed inattesa frenata di fine 2017, con le sconfitte con Giana Erminio e Carrarese che hanno riportato nella zona rossa i rossoneri, il calendario propone la sfida del “Moccagatta” contro l’Alessandria, una delle formazioni tra le più in forma del campionato prima della sosta ed in chiara rimonta in classifica.

La squadra di Michele Marcolini viaggia ora all’undicesimo posto in classifica a quota 24 punti e sembra tornata in lizza per un posto nei play-off , senza scordare come i grigi siano ancora in corsa in Coppa Italia che darebbe diritto in caso di affermazione alla qualificazione diretta al quarto turno degli spareggi promozione.

Dopo l’inizio di campionato disastroso sotto la sventurata gestione del suo Stellini e Sensibile (solo due vittorie in quattordici giornate), il deciso cambio di rotta imposto dal Presidente Luca Di Masi sembra aver finalmente prodotto il risultato sperato: l’Alessandria, dopo la clamorosa rimonta subita a Piacenza (2-3), ha mutato radicalmente il suo andamento; l’ex tecnico del Santarcangelo ha ottenuto un filotto di quattro affermazioni consecutive su Gavorrano, Pistoiese, Cuneo e Pontedera, realizzando ben 13 reti complessive a cui si deve aggiungere la doppia qualificazione in Coppa ai danni di Piacenza ed Albinoleffe.

I piemontesi sono passati in corsa dal farraginoso 3-5-2 di Stellini, che aveva palesato gravi problemi offensivi con appena 13 reti siglate in 14 giornate, al più organico 4-4-2 che ha prodotto la rimonta in classifica.

Il mercato è ancora in piena evoluzione con la cessione del difensore Gozzi alla Pro Vercelli e gli arrivi del terzino Barlocco e del centrocampista Gatto dal Chievo, mentre rimane in piedi la trattativa con la Salernitana per l’uscita del centrocampista Bellomo.

La formazione anti Pro Piacenza dovrebbe prevedere Vannucchi in porta; Celjak, Piccolo, Giosa e Barlocco in difesa, centrocampo a quatto con Nicco e Sestu esterni con Gazzi e Branca centrali, in attacco Gonzalez-Marconi (8 reti complessive). Foto propiacenza.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.