Progettazione meccanica in 3D, all’Isii Marconi un laboratorio da 50mila euro

L’Isii Marconi di Piacenza dal prossimo anno scolastico potrà avere a disposizione un innovativo laboratorio di progettazione meccanica in 3D.

Il progetto si è concretizzato grazie alla collaborazione tra l’istituto, Confindustria Piacenza, e l’associazione di ex alunni dell’Isii Marconi, Isiigroup.

“Abbiamo sempre creduto che fosse necessario sostenere e aiutare il mondo della scuola – afferma Cesare Betti, direttore Confindustria – per questo motivo abbiamo deciso di accogliere questa richiesta, arrivata dall’istituto Marconi di poter avere a disposizione questa nuova strumentazione’.

“L’idea è quella di dotare gli studenti di un laboratorio in cui sperimentare l’utilizzo di queste tecnologie innovative – continua Marco Livelli di Jobs -, anche in altre nazioni questo avviene. I nostri ragazzi sono nativi digitali, è opportuno garantirli il prima possibile questa opportunità”.

“Vi ringrazio per questo impegno che va a vantaggio di tutto il sistema scolastico Piacentino – osserva Patrizia Calza, vice presidente della Provincia -, e che vede come destinatario diretto un istituto che ha legami stretti con il mondo del lavoro. Tutti coloro che offrono il loro contributo per la realizzazione di questo progetto, meritano il nostro ringraziamento”.

“Il progetto prevede la realizzazione di un laboratorio con 21 postazioni, dotate di appositi software. Il costo complessivo stimato è di circa 50 mila euro (45 mila euro per arredi e strumentazioni, 3 mila euro per il software).

Le spese saranno sostenute da tutte le aziende, appartenenti a Confindustria ma non solo, intenzionati a fare un investimento sul futuro del mondo scolastico e produttivo piacentino.

“Sta cambiando il modo di lavorare, diventano sempre più centrali le competenze piuttosto che la mera manodopera. Quindi la formazione diventa fondamentale: cambia il mondo del lavoro, deve cambiare anche la scuola – dice Mauro Monti, preside dell’istituto Marconi – dal prossimo anno un corso della nostra scuola farà un percorso ad hoc destinato al disegno tridimensionale. L’approfondimento serve per insegnare ai ragazzi di essere sempre pronti a apprendere cose nuove”.

Il progetto nel dettaglio è stato illustrato dal professor Giuseppe Maini, ideatore dell’iniziativa.

Mauro Pavesi, ex insegnante e referente del gruppo Isiigroup, sottolinea la necessità di rendere sempre più competitiva la formazione offerta dalle scuole italiane, in modo da renderla competitiva con altre realtà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.