‘Sfilata’ di shopper in centro per lo start ai saldi CONSIGLI foto

Le vie principali del centro cittadino questa mattina non erano particolarmente affollate, ma i numerosi sacchetti tra le mani dei cittadini e il via vai dai negozi confermano che i presenti hanno approfittato dello shopping a prezzo ridotto. 

Sfilata di borse e pacchetti in centro storico per il primo giorno di saldi. Oggi venerdì 5 gennaio, soono pariti anche a Piacenza, come nel resto dell’Emilia Romagna, gli attesi sconti invernali.

Le vie principali del centro cittadino (FOTO) questa mattina non erano particolarmente affollate, ma i numerosi sacchetti tra le mani dei cittadini e il via vai dai negozi confermano che i presenti hanno approfittato dello shopping a prezzo ridotto. 

Per il corretto acquisto degli articoli in saldo, Confcommercio ricorda alcuni principi di base:
 
1. Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (art. 1519 ter cod. civile introdotto da D.L.vo n. 24/2002). In questo caso scatta l’obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.
2. Prova dei capi: non c’è obbligo. E’ rimesso alla discrezionalità del negoziante.
3. Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante qualora sia esposto nel punto vendita l’adesivo che attesta la relativa convenzione.
4. Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Tuttavia nulla vieta di porre in vendita anche capi appartenenti non alla stagione in corso.
5. Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale.
  
STIMA DEI SALDI INVERNALI 2018
 
VALORE SALDI INVERNALI (miliardi di euro)
5,2
NUMERO FAMIGLIE ITALIANE (milioni)
25,9
NUMERO FAMIGLIE CHE ACQUISTA IN SALDO (milioni)
15,6
ACQUISTO MEDIO A FAMIGLIA PER SALDI INVERNALI (euro)
331
NUMERO MEDIO DEI COMPONENTI PER FAMIGLIA
2,3
ACQUISTO MEDIO A PERSONA NEI SALDI INVERNALI (euro)
143

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.