Quantcast

“Sindaco corra ai ripari, sembra la Giunta del dopolavoro”

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa a firma del gruppo consigliare di Piacenza del Partito Democratico sul doppio impegno professionale e istituzionale degli assessori comunali.

La nota stampa – Pd: «Sindaco, corra ai ripari: sembra la “Giunta del dopolavoro”»

«Sindaco Barbieri, corra ai ripari: la sua – più che la “Giunta del lavoro”, come l’ha definita lei – sembra la “Giunta del dopolavoro”».

Il gruppo consigliare del Partito Democratico interviene sulla polemica del «doppio impegno professionale e istituzionale» degli assessori.

«Dalla cronaca politica delle ultime settimane è emerso in maniera incisiva il richiamo della Barbieri alla maggioranza e alla squadra di governo sulla necessità di cambiare marcia e incidere maggiormente.

La campanella d’inizio anno, finalmente, è strillata per tutti. Con l’eco del suo suono, crediamo che sia terminato il tempo delle scuse e delle responsabilità addebitabili agli incompetenti, incapaci, faziosi, prodighi amministratori che li hanno preceduti», tallonano con una punta d’ironia i consiglieri del Pd.

«Esattamente come il diritto al rimborso delle spese di viaggio per i consiglieri comunali che risiedono fuori città, è legittimo per i liberi professionisti mantenere la propria attività, pur assumendo un’impegnativa carica pubblica. Tale scelta, però, risulta strana, perché quest’estate il sindaco aveva raccomandato la presenza di assessori onesti – cioè il minimo sindacabile -, preparati e, appunto, “a tempo pieno”, dediti anima e corpo al Comune.

Alle parole non hanno corrisposto i fatti», conclude il Partito Democratico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Claudia

    Per Nito! Mi scusi ma Lei quando va in una casa nuova non disfa quella vecchia? Quando ristruttura qualcosa non demolisce quello che c’era prima? Nel caso del Corso, per fare un esempio, per fare qualcosa di nuovo dovevano per caso fare una sopraelevata? Non possono accontentare tutti è’ ovvio ma se disfare qualcosa che non va è’ richiesto dai cittadini che li hanno votati lo stanno facendo ed in alcuni casi hanno migliorato la situazione! Come ha detto lei sono su da 7 mesi mica 7 anni….

  2. Scritto da Nito

    Personalmente non mi sento di difendere l’amministrazione precedente che definirei abbastanza scarsa ed insipida, ma ignorare che quella attuale si stia dimostrando inesistente (ormai sono passati quasi 7 mesi) mi sembra voler difendere l’indifendibile…
    A meno che siano stati scelti dalla cittadinanza unicamente per “rimuovere” gli atti precedenti e rimanere completamente immobili sulla scia del “nulla fai, nulla sbagli” tipico di una parte di questa città.

  3. Scritto da veronica

    “il potere logora chi non ce l’ha” Andreotti docet

  4. Scritto da Claudia

    Caro antolucio è’ inconcludente perché’ non fa quello che piace a Voi ma è’ proprio per questo che sono stati votati ed a Voi brucia assai…il potere logora chi non ce l’ha e Voi Vi state logorando…..

  5. Scritto da veronica

    veronica
    bisognerà anche capirli: dopo anni di “conduzione” ora si ritrovano “all’opposizione”.
    Qualcosa devono pur “inventarsi”. Dicasi “meccanismo di Difesa” hovvia! :-))

  6. Scritto da veronica

    veronica
    : sono degli “scherzoni”: ridono per non piangere : l’e dura is a l’oppusition

  7. Scritto da antolucio

    Quanto fervore per difendere la nuova amministrazione, per ora inconcludente

  8. Scritto da Claudia

    A me fate pena voi quattro! Siete solo capaci di criticare e di dire all’attuale amministrazione cosa devono o non devono fare! Detto poi da Voi, con le dovute eccezioni, che in tanti anni a disposizione avete reso ma citta’ irriconoscibile! Credo che un po’ di dopolavoro serva a Voi per rcaricarVi in attesa di opposizione costruttiva!