PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Studio sì ma anche contatto col mondo del lavoro” L’incontro all’Isii

Più informazioni su

Il cambiamento tumultuoso delle tecnologie e le ricadute sul mondo del lavoro, attraverso la voce di illustri testimonial, quasi tutti ex studenti dell’Isii “Marconi” di Piacenza.

Questo il tema della mattinata all’aula magna dell’istituto tecnico industriale, con tanti alunni intenti ad ascoltare alcuni esponenti dell’associazione di ex-allievi ISIIGROUP.

Al convegno pubblico intitolato “Il futuro è qui –  Frontiere dell’innovazione per il lavoro di domani” hanno preso parte sei autorevoli testimoni di questo cambiamento in aziende di eccellenza del nostro territorio.

Il confronto è stato coordinato da Gaetano Rizzuto e ha visto gli interventi di Marco Livelli, JOBS S.p.a. Mattia Croce, NORDMECCANICA S.p.a. Pierluigi Stefli, DATAPRO, Gian Luca Andrina, BFT BURZONI, Lorenzo Labò, SAPIO LIFE, Fabrizio Rovelli FAROTECH LAB.

Il preside dell’Isii Mauro Monti ha sottolineato: “Abbiamo proposto una riflessione sul cambiamento del lavoro indotto dalla tecnologia al quale anche la scuola si deve adeguare.

I testimonial ci hanno raccontato i rispettivi percorsi di innovazione tecnologica che stanno affrontando nelle loro aziende”.

“Abbiamo invitato ad assistere i nostri ragazzi degli ultimi due anni, ma anche insegnanti di scuola media per aiutare l’orientamento alla scelta della scuola superiore.

Molti hanno parlato dell’importanza di stabilire presto, nella carriera di uno studente, un rapporto con la realtà del lavoro. Un curriculum compostao soltanto dal percorso universitario con tanto di dottorato, senza esperienze di lavoro, oggi è qualcosa da stigmatizzare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.