Quantcast

“10 anni di Campus Arata”. Incontro all’Urban Center

In un momento in cui Piacenza è chiamata a riflettere sul recupero di diverse aree dismesse in città, l’Ordine degli Architetti organizza un evento dedicato al decennale del Campus Arata, un esempio positivo di riqualificazione.

L’iniziativa si terrà il 28 febbraio, nel Padiglione Manfredi, dalle 16 e 30 in poi. Ad avere l’idea Marta Piana, giovane consigliera dell’ordine.

“E’ l’occasione per ricordare cosa Piacenza sia stata in grado di fare: nel campus, realizzato grazie al ristrutturazione dell’ex Caserma della Neve e dell’ex Macello, hanno trovato casa il Politecnico, la sede del nostro ordine, due musei, alcuni uffici comunali – spiega l’architetto Piana -. E’ un progetto che è diventato motivo di vanto per tutta la città, perché ha consentito di far diventare questo spazio un luogo di attrazione, che nobilita tutto il quartiere. Il 28 febbraio, giorno in cui si celebra il decennale, saranno ripercorse tutte le fasi che hanno portato alla realizzazione del Campus così come è ora”.

“E’ un privilegio, per il nostro ordine professionale, avere una sede come questa – sottolinea il presidente Giuseppe Baracchi -. Nel preparare l’incontro del 28, ci siamo resi conto che, in realtà, ripercorreremo 40 anni di storia piacentina. Nel 1977 fu steso il piano regolatore che individuò il macello comunale come area di possibile riqualificazione urbana, e a questo poi seguì il progetto di Piacenza per Piacenza, fortemente voluto dall’allora sindaco Giacomo Vaciago, e che diede la spinta per il recupero di tutta l’area. Area che ancora oggi, grazie al bando Periferie, è in grado di intercettare nuovi finanziamenti”.

Il 28, quindi, si ripercorrerà questo esempio di “buone pratiche” attraverso la testimonianza di chi ne è stato protagonista: Giovanni Ambroggi, che ebbe l’idea, l’architetto Mario Zumbo che la sviluppò, il collega Maurizio Bruzzi che ne seguì la realizzazione, gli architetti Guya Bertelli e Giuseppe Baracchi in quanto “fruitori”, sia per l’ordine che per la facoltà di architettura.

Seguiranno gli interventi di Roberto Reggi, sindaco nel 2008, Luciano Serchia, allora soprintendente di Piacenza e Parma, Benito Dodi, presidente dell’ordine degli architetti in quell’anno.

L’incontro del 28 febbraio sarà l'”antipasto” della biennale di architettura Dimore, che si terrà nel Bastione San Sisto il weekend del 18,19 e 20 maggio. Una tre giorni di eventi aperti a tutta la città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.