Gambazza (Cna): “Soddisfatti per i contributi ministeriali alla crescita dei Confidi”

Più informazioni su

Piacenza, 2 febbraio 2018 – Il Ministero per lo Sviluppo economico ha recentemente iniziato ad emanare i primi decreti di concessione dei contributi per la crescita dimensionale e per il rafforzamento dei Confidi.

Arriva così, finalmente, a compimento la disposizione contenuta nella Legge di Stabilità 2014, che era stata proposta e sostenuta dalla CNA.

“Grazie anche al lavoro costante e tenace di Fedart, la Federazione di riferimento dei Confidi dell’artigianato e della piccola impresa – sottolinea CNA – trova finalmente attuazione piena un provvedimento che, mediante la concessione di 225 milioni di euro per potenziare i Fondi di ga-ranzia, mira a sostenere questi strumenti, fondamentali per favorire l’accesso al credito delle mi-cro e delle piccole imprese.

Strumenti che hanno svolto un ruolo importantissimo soprattutto negli anni della crisi economica, e che necessitano di essere sostenuti per continuare a svolgere la loro attività a fianco delle imprese di minori dimensioni”.

“Si tratta di un primo passo – commenta il Direttore di CNA Piacenza, Enrica Gambazza – nella direzione che auspichiamo di una riforma più ampia del sistema del credito a vantaggio delle piccole e medie imprese che rappresentiamo e tuteliamo, al fine di un reale sostegno per la tenuta e lo sviluppo delle aziende stesse”.

L’auspicio di CNA, a questo punto, è che il Ministero acceleri nell’attuazione della riforma del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, una riforma mirata ad ampliare la platea di aziende ammissibili al Fondo stesso e a razionalizzare la filiera della garanzia.

Un’operazione che permetterebbe di valorizzare la complementarietà tra soggetti pubblici e soggetti privati e che, superando il disallineamento tra garanzia diretta e controgaranzia, consentirebbe di ottimizzare le risorse e favorire un migliore effetto leva, che potrebbe facilitare l’accesso al credito delle micro e piccole imprese.

CNA Piacenza
Ufficio Stampa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.