Apimell compie 37 anni e diventa sempre più internazionale

Apimell, tra le fiere più conosciute e apprezzate di Piacenza, compie 37 anni e diventa sempre più internazionale. Tra gli espositori sono in arrivo da tutte le parti del mondo: dall’Australia come dalla Croazia, dalla Finlandia alla Grecia.

Non solo, per far fronte alle esigenze di visitatori e operatori commerciali, la manifestazione durerà un giorno in più, quattro anziché i solo 3, dal primo al 4 marzo presso Piacenza Expo. Una (felice) scelta obbligata dalle 33mila presenze della scorsa edizione.

Il programma è stato presentato dal presidente di Expo, Giuseppe Cavalli, insieme a Alessandra Bottani, che ha curato la manifestazione, Daniel Negri, presidente di Confcooperative (che ha ospitato la conferenza stampa), e dal presidente degli Apicoltori piacentini Roberto Pinchetti.

Durante la quattro giorni dedicata ai prodotti e alle tecnologie per l’apicoltura si terrà anche Seminat, mostra mercato dedicata al verde e il salone delle eccellenze agroalimentari italiane Buon Vivere, con 70 produttori.

L’amministratore unico di Piacenza Expo ha anticipato due ambiziosi progetti che l’ente fiera ha in programma per l’autunno: dall’8 al 9 settembre, in collaborazione con il Coni, si terrà una due giorni dedicata allo sport, mentre dal 27 al 29 ottobre si terrà “Destinazione Piacenza”, fiera destinata alle eccellenze dell’agroalimentare piacentino, in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, e il professor Fabio Fornari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.