PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Brazilian Jiu Jitsu, nasce la prima scuola a Piacenza

Sarà un seminario con i maestri Alessandro Federico e Ivan Gazzoli a tenere a battesimo l’inaugurazione della Gracie Jiu Jitsu Piacenza, filiale ufficiale della Gracie Barcellona che diffonderà la conoscenza e la pratica del brazilian jiu jitsu nella struttura della Yama Arashi.

Il titolare dell’accademia Gracie a Barcellona, Robin Gracie (ultimo figlio del leggendario Hélio, che ha divulgato a livello mondiale la specialità), ha riconosciuto l’opportunità di rappresentare la propria scuola anche a Piacenza, in quella che è l’unica sede nel territorio e che si aggiunge a quelle di Bolzano, Udine, Bergamo e Genova.

Il Gracie Jiu Jitsu è una disciplina che studia la lotta corpo a corpo e lo sviluppo che ne deriva al suolo e viene praticata sia con il kimono sia senza. Il Brazilian Jiu Jitsu (scuola Gracie) è sbarcato a Piacenza nel 2010 grazie alla volontà, dedizione e costanza e dei tre istruttori (Emanuele Baldanti, Filippo Fontana e Antonella Busca), che quotidianamente hanno lavorato a questo “sogno”, supportati dai propri maestri Robin Gracie, Alessandro Federico e Ivan Gazzoli, fino ad arrivare così ad aprire la prima scuola ufficiale della specialità nella provincia di Piacenza.

Con i propri atleti agonisti, la squadra piacentina della C.E. Yama Arashi partecipa a varie competizioni anche a livello nazionale, distinguendosi con vittorie e podi. Altra nota positiva della formazione è quella di essere riuscita a creare nel tempo una numerosa e forte presenza femminile nei propri corsi, oltre a una continua formazione e al costante allenamento presso la propria sede e in quelle di Barcellona e Bolzano.

Nella foto, da sinistra gli istruttori Emanuele Baldanti, Antonella Busca e Filippo Fontana (C.E. Yama Arashi)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.