PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Doveva essere un agriturismo invece era un cantiere. Truffa da 200 mila euro

Finanziamento da 200mila per un agriturismo “fantasma”. E’ la truffa scoperta dai finanzieri del Comando Provinciale di Piacenza, alla quale si aggiunge un tentativo di truffa per ulteriori 197mila euro.

Nei guai è finito il titolare di un’azienda agricola piacentina: secondo quanto emerso da un controllo amministrativo concluso nei giorni scorsi, nel 2012 l’imprenditore, con la complicità di un professionista e di un ex funzionario della Provincia, avrebbe ottenuto illecitamente dalla Regione Emilia Romagna un finanziamento agricolo pari a 200 mila euro per la realizzazione di interventi di recupero e ampliamento di immobili da destinare ad attività agrituristica, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale incluso nella programmazione 2007-2013.

In realtà, sul luogo ove sorge la struttura che avrebbe dovuto fungere da agriturismo, i militari si sono trovati di fronte a un vero e proprio cantiere edile, constatando l’inesistenza di qualsivoglia attività ricettiva. “La scarna documentazione esibita dal titolare dell’azienda, che riportava falsamente l’esistenza della struttura e il possesso di tutti i requisiti necessari all’esercizio dell’attività ricettiva, mai posta in essere, – spiegano le Fiamme Gialle piacentine – veniva utilizzata per ottenere l’incentivo pubblico, traendo in inganno sia l’amministrazione provinciale di Piacenza – responsabile delle procedure amministrative di concessione dei finanziamenti della specie – sia l’A.G.R.E.A., l’ente regionale pagatore delle provvidenze agricole in emilia romagna, che ha erogato le somme”.

Nel corso delle attività ispettiveè stato inoltre appurato che nel 2016 lo stesso imprenditore, questa volta con la complicitàdi un agronomo, aveva presentato – nell’ambito del Piano di sviluppo rurale 2014-2020 inerente nuovi investimenti per la creazione e lo sviluppo di agriturismi – ulteriore domanda di aiuto per un importo di circa 197 mila euro: anche in questo caso avrebbe attestando falsamente il possesso dei requisiti necessari all’esercizio dell’attività ricettiva nonché l’ampliamento dell’attività stessa.

Al termine degli accertamenti, il titolare dell’azienda agricola beneficiaria dei finanziamenti e i due professionisti sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza comando provinciale alla Procura della Repubblica di Piacenza rispettivamente per truffa e tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, mentre l’ex funzionario della Provincia è stato deferito per falsità ideologia commessa da pubblico ufficiale.

Contestualmente, è stata proposta alla Regione, ente gestore della spesa, l’azione di recupero delle somme indebitamente percepite pari a 200 mila euro, l’applicazione di una maxi-sanzione amministrativa prevista dalla normativa di settore pari a ulteriori 150 mila euro, nonché il blocco della contribuzione di 197 mila euro, già concessa ma non erogata. Tutti i fatti, generatori di danno erariale, sono stati segnalati anche alla procura regionale presso la sezione giurisdizionale per l’Emilia Romagna della Corte dei Conti.

“Il servizio portato a termine dalle Fiamme Gialle piacentine – evidenzia il Comando provinciale – conferma l’attenzione rivolta dal corpo alla tutela della spesa pubblica e al contrasto di quelle condotte illecite che, incidendo sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche, arrecano un danno ai cittadini ed alle imprese che operano nel pieno rispetto delle regole e della legalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ab

    L’imprenditore, il professionista, il funzionario. Vere risorse