Quantcast

Elezioni, Biancofiore (Fi) “Il nostro centrodestra, moderato ma “trumpiano”

Elezioni del 4 marzo, Forza Italia Piacenza, dopo l’incontro con Anna Maria Bernini, organizza un nuovo momento elettorale al femminile, schierando un tris di donne: Laura Schianchi (Senato), la capolista alla Camera Michaela Biancofiore (in pista anche a Bolzano) e Francesca Gambarini (Camera).

Il vice coordinatore regionale Fabio Callori e il segretario provinciale Jonathan Papamarenghi introducono le tre candidate, che si presentano agguerrite contro un centrosinistra che, nella “rossa Emilia Romagna che è ormai un gigante dai piedi di argilla – dice Laura Schianchi -. Possiamo farcela”.

“Dove la battaglia è più difficile, dobbiamo dare il meglio di noi – sottolinea Biancofiore -. Io non sono stata catapultata in Emilia. Il presidente Berlusconi mi ha fatto un favore personale enorme, perché mi consente di mettere a disposizione la mia capacità di stare in trincea. Questa è una legge elettorale folle, è ovvio che se vincerò qui, mi avrete a disposizione totalmente. Questa è una terra bellissima, che non si merita il governo che ha: ne sono espressione il ministro Graziano Delrio, come abbiamo visto con la gestione della partita Autobrennero, e il sottosegretario Paola De Micheli. Con loro siamo allo sfascio totale”.

Ma Biancofiore si concentra soprattutto su Maria Elena Boschi, candidata dal Pd a Bolzano. “E’ il peggior esempio di opportunismo politico, di renzismo: scappa dalla sua città, divenuta il seggio politicamente più sfavorevole, per cercare un’elezione sicura”.

“In politica conta il cuore, conta quello che si riesce a trasmettere alla gente, e il centrodestra vuole essere il cuore e la pancia dei cittadini”, contro “la consorteria politico – affaristica che è diventata questa sinistra” che il mondo “che sta cambiando” inizia a ripudiare.

“Ai cittadini chiediamo di votare un’altra Italia” incalza Biancofiore. Il centrodestra si presenta come schieramento “moderato ma “trumpiano”, il che significa fermo nelle proprie decisioni”, pronto per “una rivoluzione, quella della battaglia finale del presidente Berlusconi, che si sta spendendo al massimo, e si dannerà l’anima per vincerla”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ermax

    Trumpiani? Effettivamente hanno un debole per leader con capigliature improbabili…