Quantcast

Incontro Bonaccini-sindacati: “Rinnovo in tempi rapidi dei Contratti Sanità ed Enti locali”

“Massimo impegno per il rinnovo dei Contratti nazionali di lavoro dei comparti Sanità ed Enti locali“. Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, hanno incontrato nel pomeriggio di lunedì una delegazione sindacale di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl dell’Emilia-Romagna, presenti i tre segretari generali delle sigle della Funzione pubblica regionale – Mauro Puglia (Fp Cgil), Roberto Pezzani (Cisl Fp), Paolo Palmarini (Uil Fpl) – mentre era in corso un presidio dei lavoratori davanti alla Regione, a Bologna.

Al termine dell’incontro, il presidente della Regione ha sottoscritto con i tre segretari generali un documento nel quale si sottolinea “il grave ritardo e la situazione di stallo in cui ci troviamo” e, “preso atto delle ragioni della protesta, si impegna a far sì che vengano rimossi gli ostacoli tecnici e politici che stanno ingiustamente rallentando il rinnovo dei CCNL della Sanità Pubblica e delle Funzioni Locali” per il triennio 2016-2018.

“È notizia delle ultime ore- prosegue il documento- che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha dato il suo assenso sull’atto di indirizzo integrativo delle funzioni locali che rimuove l’ultimo ostacolo tecnico alla procedura, consentendo auspicabilmente una rapida sottoscrizione del contratto”.

Il presidente della Regione, si legge ancora, “si è già adoperato perché prosegua il confronto fra le parti sociali e Aran ritenendo altresì necessario che in tempi rapidi e certi si chiudano dei buoni contratti in grado di ulteriormente valorizzare e qualificare la Sanità pubblica e il Sistema territoriale e locale della nostra regione”.

La situazione di “grave ritardo” e “stallo” protrattasi finora, si sottolinea nel testo, è la ragione per la quale “davanti a Palazzo Vidoni sede del Ministero della Pubblica amministrazione e a tutte le Regioni d’Italia, FP CGIL, CISL FP, UIL FPL manifestano per chiedere coerenza con l’Accordo firmato con il Governo il 30 Novembre 2016 e per far sì che dopo l’Ipotesi di Contratto Nazionale delle Funzioni Centrali si proceda rapidamente al rinnovo dei CCNL di Sanità e Funzioni Locali per il triennio 2016-2018. Attraverso il rinnovo dei contratti nazionali non solo si valorizzano i lavoratori pubblici ma si innovano e qualificano la Sanità pubblica e gli Enti locali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.