PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega, futuro delle banche e incontro con Salvini

Prima l’economia, poi il segretario del Carroccio ed infine una manifestazione a Milano. E’ una tre giorni intensa quella che si prepara a vivere la Lega di Piacenza. Gli incontri sono stati presentati dal segretario cittadino Luca Zandonella,  dal consigliere regionale Matteo Rancan e dai due candidati piacentini Elena Murelli (proporzionale Camera) e Pietro Pisani (uninominale Senato).

Il primo appuntamento è in calendario giovedì 22 febbraio, alle 20.45, nella sala Partecipazione in via Taverna 39. L’incontro avrà come tema “I vostri risparmi sono al sicuro? Il futuro delle banche in Italia e in Europa”. Relatori saranno Marco Zanni, europarlamentare del gruppo ENF, Massimo Garavaglia, assessore al Bilancio di Regione Lombardia e Valerio Malvezzi, fondatore di Win the bank, Accademia italiana di negoziazione creditizia.

Venerdì sera, invece, alle ore 21 è atteso all’auditorium Sant’Ilario il segretario federale della Lega, Matteo Salvini, che insieme ai candidati piacentini elencherà le priorità di governo del movimento leghista. Dopo la serata politica, Salvini cenerà al ristorante “Milvera” a Mucinasso. La Lega di Piacenza informa che sono disponibili ancora alcuni posti. Chi volesse partecipare, può contattare al più presto il n. 333/1857969 oppure inviare una e-mail all’indirizzo davidegarilli@libero.it.

Infine, per la grande manifestazione della Lega a Milano prevista per sabato 24 febbraio alle 15 in piazza Duomo, dove parlerà il leader del Carroccio Matteo Salvini, la Lega di Piacenza ha organizzato pullman gratuiti. La partenza è prevista dal piazzale dell’Uci cinema alle ore 13. Info e prenotazioni: davidegarilli@libero.it.

 

«Disastro tangenziale di San Polo, sinistra incapace» – «Quello della tangenziale di San Polo è un progetto vecchio, anche sulla base del nuovo regolamento delle Infrastrutture. E così ora si dovranno spendere altri soldi pubblici per ripulire ciò che non è più un cantiere. Adesso l’ex sindaco Ghisoni si indigna, ma lui ha approvato la variante che ha fatto slittare i lavori e prima sfilava in passerella con le candidate Pd annunciando meraviglie e tempi brevi di realizzazione».

Lo ha detto Elena Murelli (candidata della Lega al proporzionale nel collegio Piacenza-Parma-Reggio) durante la serata di presentazione del centrodestra a Podenzano, presente anche l’altro candidato del Carroccio, Pietro Pisani (uninominale al Senato nel collegio Piacenza-provincia di Parma).

Anche il sindaco di San Giorgio, Giancarlo Tagliaferri (candidato Fd’I nel proporzionale al Senato nel collegio Piacenza-provincia di Parma) ha sottolineato come «la tangenziale sia stata inaugurata molte volte, ma finora non si è visto nulla di concreto». Tommaso Foti, candidato di Fratelli d’Italia all’uninominale per la Camera, ha sostenuto come sia necessario cambiare la legge Bassanini – sul decentramento e la semplificazione amministrativa negli enti pubblici – perché non funziona.

Pisani ha spiegato, invece, come sia possibile legalizzare la prostituzione «per una maggior tutela di tutti a livello sociale, sanitario e fiscale facendo pagare la tasse» alle operatrici del sesso. Murelli, infine, è tornata a scandire il proprio impegno futuro per ridare ai cittadini quei servizi messi in crisi dalle politiche del governo Renzi, a partire dai tagli alla sanità che «hanno portato alla scomparsa dei medici generici alla Casa della salute di Podenzano e alla chiusura di guardie mediche. Non si scherza sulla salute dei cittadini!».

Sul piano della sicurezza, poi, ha detto sì a nuove caserme delle Forze dell’ordine come quella in pronta realizzazione a Podenzano «a patto che siano dotate di personale sufficiente a coprire tutti i turni». (Nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.