Quantcast

Pallanuoto, Everest batte Treviglio sul filo di lana

Più informazioni su

CAMPIONATO DI SERIE C – GIRONE 2

EVEREST PIACENZA PALLANUOTO – PALLANUOTO TREVIGLIO  8 – 7  (4-1) (1-3) (0-1) (3-2)

Piacenza : Bernardi, Schiavo, Mastrogiovanni, Lamoure 1, Martini 2, Bianchi 2, Merlo 1, Fanzini 2, Cighetti, Zanolli, Comassi, Nani, Sartori. All. Fabio Fresia

Vimercate: Ferrari 1, Oliva, Trebez, Invernici 3, Malato 2, Pelone, Bosco, Tassi, Maffeis 1, Blandini, Buongiorno, Tammaccaro, Barbati. All. Petrilli

Sup Num :  Piacenza 3/8  Treviglio 4/12

Rigori: Piacenza 0/0  Treviglio 0/0

Arbitro: D’Elia

Un Piacenza dai tre volti tiene con il fiato sospeso il folto pubblico della Raffalda e dimostra grande carattere per la seconda volta in due partite andando a realizzare ancora l’ultima rete in un incontro di grande equilibrio, portando però questa volta a casa i tre importanti punti in palio.

Come tutte le squadre giovani, l’Everest ripetendo sostanzialmente la partita di esordio di sabato scorso, crea sempre più gioco degli avversari, mettendoli in grosse difficoltà offensive, ma  si fa trafiggere colpevolmente dalle giocate degli esperti avversari, che hanno trovato in Malato ed Invernici i loro due punti di forza.

Meglio, rispetto alla partita di esordio, la situazione di superiorità ed a tratti i piacentini hanno fatto vedere un gioco molte lineare ed ordinato che ha fruttato, ad un certo punto della partita, addirittura un vantaggio di quattro reti per i padroni di casa.

Per i ragazzi di Fresia ottima la prima parte della gara, dove in difesa rendevano difficile tutto agli avversari ed in avanti facevano gioco andando a concludere bene e raccogliendo espulsioni a favore.

Nel primo tempo è Martini che si prende la responsabilità del tiro in superiorità e subito dopo Fanzini, liberatosi bene dall’avversario realizza il 2 a 0. Gli ospiti sono disorientati ma accorciano con Invernici in superiorità grazie ad un bel tiro del lombardo, ma è l’unico lampo per la squadra ospite, mentre per contro una bella giocata di Martini che resiste alla marcatura avversaria e con un bel tiro a schizzo segna, ed a seguire un goal di Bianchi in superiorità da difficile posizione portano sul 4 a 1 il finale del primo quarto di gioco.

All’inizio del secondo tempo è ancora Bianchi che realizza in superiorità, ma da questo momento in poi i piacentini, forse colpevolmente soddisfatti, si afflosciano e danno spazio al ritorno del Treviglio che trovano nel solito Malato la forza di riportarsi sotto grazie a due suoi gol con due tiri dall’esterno, uno dei quali in superiorità. Si va verso la fine del secondo tempo con i piacentini ancora ingessati che subiscono ben quattro espulsioni consecutive contro, non riescono più a fare gioco in attacco e si fanno avvicinare dagli ospiti che con un tiro di Invernici fissano il risultato sul 5 a 4. Il black-out del Piacenza iniziato nel secondo tempo, continua anche in questa terza frazione di gioco, dove però nemmeno gli avversari riescono a farsi molto pericolosi e soltanto nel finale di questa frazione di gioco arriva il goal di Maffeis che porta la partita al quarto determinante tempo con il risultato di 5 a 5.

Qui si vede il terzo volto del Piacenza che si rituffa in acqua con determinazione contro un avversario che ormai si è caricato e ci crede. E’ Merlo che con una bellissima giocata dal centro firma il 6 a 5, caricando il pubblico della Raffalda, ma ancora una sbavatura su un rilancio di Bernardi mette in condizione il numero uno del Treviglio di realizzare da porta a porta il pareggio.

Tutto da rifare e come se non bastasse, in una delle quattro consecutive superiorità numeriche concesse ancora dal direttore di gara, arriva il 6 a 7 a favore dei Lombardi grazie ancora ad Invernici. Mancano poco più di due minuti ed il Piacenza ci crede, torna alla carica ed il potente tiro di Lamoure non viene trattenuto da Ferrari e così il risultato torna in pari. Giocata a favore dei lombardi ma il Piacenza difende bene ed ad un minuto e 29 secondi dal termine un gran tiro da lontano di Fanzini riporta il Piacenza in vantaggio, ma questa volta per il Treviglio non ci sarà più recupero. 8 a 7 a compensare il 8 a 9 della stagione scorsa.

GBC

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.