Rinnovato a Piacenza il progetto “Sos Sordi”, per garantire l’accesso a servizi di emergenza foto

Più informazioni su

La Questura di Piacenza ha rinnovato il protocollo “Sos Sordi”, per garantire l’accesso ai servizi di emergenza anche alle persone con disabilità uditiva.

Le persone non udenti potranno comunicare attraverso una apposita app, per smartphone e tablet, in modo da potersi relazionare direttamente con i servizi di emergenza e le forze di polizia.

Il questore di Piacenza, Pietro Ostuni, insieme al capo di gabinetto Filippo Sordi Arcelli Fontana e al dirigente delle volanti Michele Rana, ha incontrato il referente provinciale Ente nazionale sordi Fernando Moia.

“Per la polizia la vicinanza ai cittadini è fondamentale, e lo diventa ancora di più se si tratta di persone diversamente abili – dice il questore -. Poter avere a disposizione questa nuova funzionalità per smartphone è una grande cosa. Ma la nostra collaborazione non finisce qui: abbiamo in programma di organizzare un incontro, nel mese di marzo, nella sede dell’associazione, incentrato sulla prevenzione di reati. Insieme al collega della polizia postale parleremo anche delle truffe on line”.

Fernando Moia, aiutato da un’interprete, ha ringraziato la polizia di Stato per il rinnovo dell’accordo. “Non potendo utilizzare la voce, incontriamo notevoli difficoltà in situazioni di emergenza – ha detto -. Faccio l’esempio di un nostro associato che si è trovato in autostrada a dover chiedere aiuto: la colonnina Sos è sostanzialmente un telefono. Inutile, quindi per le nostre esigenze”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.