Quantcast

Secondo stop consecutivo per la Bakery Piacenza a Faenza

Più informazioni su

Secondo stop consecutivo per la Bakery Piacenza che cade a Faenza, contro la Rekico, nonostante 30′ abbondanti di dominio su tutta la linea. Non bastano 5 doppie cifre ai biancorossi che spengono la luce nell’ultimo periodo, si fanno rimontare 20 punti di vantaggio e poi nell’overtime si consegnano ad un’ottima Rekico.

Partenza a razzo per la Bakery che dopo soli 2′ obbliga al timeout coach Regazzi: è 6-0 per i ragazzi di coach Coppeta che alternano ottime difese (2 rubate) ad una grandissima voglia di passarsi il pallone in attacco e creano subito un mini vantaggio.

Al rientro dalla pausa Chiappelli straccia la retina ma Pederzini rimette 5 punti tra le due squadre, 5-10, al 5′. Passano 60 secondi esatti e 6 punti filati di Aromando, con diverse disattenzioni Bakery, ribaltano la situazione sull’11-10. Ultimi 4′ del primo periodo che si lasciano decisamente guardare; le difese fanno sciopero e gli attacchi vanno a nozze, in paricolar modo Pederzini e Aromando (10 e 13). Il periodo si conclude sul 25 pari.

Il secondo periodo riparte com’era iniziato il primo: 6-0 Bkery, con la tripla di Bruno e la conclusione di Ricky Perego. Aromando arriva a 17, ma Piacenza non si ferma e con un Perego (9) deluxe scrive +10, sul 29-39, al 15′. Il quintetto di coach Coppeta tira dritto e con 3 splendide difese + la grande produttività offensiva trova il +19. Diciannove che diventa anche +22 dopo il canestrone di Nico Stanic, però Faenza tira fuori l’orgoglio e con le triple di Venucci e Chiappelli torna sul 35-53 al 19′. Il periodo va in archivio sul 37-53.

In avvio di ripresa Faenza scala un paio di marce e apre un parziale di 9-0 che la riporta immediatamente sul -7 (46-53) con Perin (10) e Pagani come protagonisti principali. Stanic sblocca la Bakery con una bomba, ma un minuto più tardi è ancora Perin a segnare il -6 dopo una rubata. Immediata contro reazione Bakery (50-67) e contro parziale di 14-0 firmato dalla difesa, dalla doppia cifra di Perego (11), da quella di capitan Rombaldoni (13) e dalla bomba allo scadere di Stanic.

Riparte fortissimo Faenza che sotto di 20 punti prova a dare un senso al finale di partita: particolarmente scatenato Brighi che ne mette 6 filati, Chiappelli e Perin gli fanno da eco e il punteggio a 5′ dalla fine si assesta sul 62-75. Passano 90”’ e Piacenza è costretta al timeout perché la Rekico torna sotto e costringe i biancorossi a tiri difficilissimi dal campo. La tempesta non finisce per il quintetto piacentino perché a 1’e 30” dal termine con tanta intensità gli uomini di coach Regazzi arrivano sul pareggio a quota 75 con i liberi di Chiappelli (18). Gli ultimi 2′ vivono di conclusioni sbagliate e il 75 pari arriva fino al traguardo: overtime.

Tempo supplementare aperto da Venucci (12) e la sua bomba per il +3 faentino. Stanic sigla il -1, ma Benedetti fa ancora +3. L’inerzia è tutta per Faenza e la Bakery non riesce più a segnare. Gli uomini in bianco mettono la freccia e con la maggiore energia arrivano fino al +6 grazie a capitan Benedetti e alla precisione di Venucci e Brighi. Il finale recita 87-81.

Rekico Faenza 87 – 81 Bakery Piacenza (25-25; 37-53; 51-72; 75-75)

Faenza: Aromando 17, Neri NE, Perin 15, Silimbani 1, Petrini NE, Benedetti 4, Venucci 15, Pagani 6, Milosevic NE, Chiappelli 18, Samorì NE, Brighi 9, all. Regazzi

Piacenza: Bracchi NE, Rombaldoni 13, Liberati 2, Stanic 22, Bruno 10, Perego 11, Guerra, Pederzini 13, Guaccio 2, Birindelli 6, Libè NE, all. Coppeta

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.