PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C, si riaprono i giochi in vetta. Siena, Viterbese e Pisa ora sognano

Più informazioni su

La venticinquesima giornata di Serie C è scossa dal clamoroso ribaltone interno del Livorno che cade a domicilio per opera del Pontedera (Pinzauti), racimolando così la miseria di due punti nelle ultime quattro uscite e permettendo alle inseguitrici di sognare un clamoroso aggancio. Ne approfittano tuttavia solo parzialmente le inseguitrici, con la sola Viterbese a bottino pieno grazie al 2-0 sul Gavorrano (Rinaldi-De Sousa), mentre il Pisa si fa bloccare sul 2-2 con il Prato (Fantacci e Ceccarelli per i lanieri, Gucher e Negro per i neroazzurri) ed il Siena non va oltre lo 0-0 casalingo con la Carrarese.

In zona play-off prosegue la rimonta dell’Alessandria che si afferma per 2-0 ad Arezzo (Barlocco-Fischnaller), settima vittoria nelle otto ultime gare; nel lotto di centro classifica vince solo il Piacenza inguaiando la Lucchese (Corazza), con Monza, Arzachena, Olbia, Carrarese e Pistoiese tutte con un solo punto in giornata. Nella zona bassa sembra ormai fuori dai pericoli il Pontedera dopo il sacco di Livorno, con i granata che ora ammiccano ad un posto tra le magnifiche dieci; trova un punto insperato il Cuneo, in rimonta da 0-3 in casa con la Pistoiese (doppietta di Vrioni e Ferrari per gli arancioni; Bruschi, Cristini e Gerbaudo per i piemontesi), che rimane in scia del Pro Piacenza (pari ad Olbia) mantenendo a distanza di sicurezza il Prato al terz’ultimo posto della classifica.

Tutto fermo nella speciale graduatoria dei marcatori, dove nei primi dieci si muovono solo i pistoiesi Ferrari e Vrioni, rispettivamente a quota 9 e 8 centri; in vetta sempre Vantaggiato (Livorno) e Ragatzu (Olbia) a 13, Tavano (Carrarese) è a 12 , Bruno (Giana) e Moscardelli (Arezzo) sono fermi a 11. Alessandro del Pro Piacenza rimane a 8 centri, mentre fa capolino Corazza divenuto capocannoniere del Piacenza con 5 gol.

Il match più seguito è stato quello tra Livorno e Pontedera con 5465 presenze all’Ardenza, seguito dall’esodo pisano di Pontedera con 2129 spettatori per Prato-Pisa e da Siena-Carrarese vista da 2594 persone. In coda Cuneo-Pistoiese con 650 presenze ed Olbia-Pro Piacenza con 958 spettatori, l’incontro tra Piacenza e Lucchese ha visto 1585 persone al Garilli.

Nella prossima giornata, settima di ritorno, spicca Giana Erminio (5) contro Siena (2) e Alessandria (6) contro Monza (7), il Livorno riposa mentre la Viterbese (3) va in casa del Pro Piacenza (16); il Piacenza (9) viaggia alla volta di Grosseto in casa dell’ultima della classe Gavorrano (19).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.