Quantcast

Studenti di Norcia ospiti del Colombini “Grazie, questa scuola ha un’anima” foto

Più informazioni su

“Grazie per aver ideato questo progetto, è la dimostrazione che esistono scuole che funzionano e hanno un’anima, perché aiutano a far crescere persone solidali con gli altri. Questo è di grande auspicio. Bisogna ripartire dalla scuola, per imparare ad essere solidali e preparati”. La professoressa Cinzia Siena, dell’istituto Battaglia di Norcia,  Comune colpito dal terremoto, saluta così il rinsaldarsi della collaborazione, avviata lo scorso anno, con il liceo Colombini di Piacenza.

Per tutta la settimana 32 ragazzi del liceo umbro saranno ospiti dei loro compagni. Lo scorso anno il liceo Colombini, grazie ai contributi raccolti da docenti e studenti, aveva donato all’istituto Battaglia 42 tablet, per sostituire i libri di testo danneggiati in occasione del sisma. Quest’anno si è deciso di organizzare uno scambio culturale, offrendo ai ragazzi di Norcia la possibilità di assistere alle lezioni del Colombini e di visitare le bellezze del territorio piacentino.

“Un esempio di cittadinanza attiva – commenta la preside del liceo Colombini, Maria Luisa Giaccone -, che non è una materia scolastica ma un modo d’essere. E’ dare una mano ai propri concittadini”. Presente anche Marica Draghi, dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Rivergaro – Gossolengo. Anche l’istituto della bassa Valtrebbia si è mobilitato per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto del centro Italia, ha ricordato la preside Draghi che ospiterà i ragazzi nella giornata di sabato.

“Vedo in voi tanto umanità e calore – commenta la prof Marisa Cherchi, promotrice dell’iniziativa – e questa è una bella sberla a quanto sta accadendo in Italia. Nessun ragazzo del Colombini si è premurato di chiedere di quale nazionalità o religione fossero i nostri ospiti. E questo è un bel messaggio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.