A Trento s’interrompe la serie positiva di Wixo Piacenza (3-0)

Più informazioni su

La serie positiva della Wixo LPR Piacenza, reduce da cinque vittorie consecutive in Campionato, si interrompe al PalaTrento. Gli emiliani hanno confermato tutta la propria idiosincrasia rispetto all’impianto gialloblù (in cui non vincono più dal 2009, gara 5 di Finale Scudetto) perdendo questa sera lo scontro diretto per il quinto posto con la Diatec Trentino, che grazie ai tre punti conquistati può continuare a nutrire ambizioni di quarto posto finale nella classifica di SuperLega UnipolSai 2017/18.

Il 3-0 confezionato è un risultato importantissimo da questo punto di vista, anche perché arrivato al termine di una prestazione molto convincente, in particolar modo a muro (9 vincenti) e in attacco (58% di squadra). A brillare in particolar modo è stato Hoag, mvp del match con 17 punti, che sembra aver trovato ulteriore brillantezza grazie al modulo a tre schiacciatori nuovamente proposto da Lorenzetti. Assieme a lui si sono mossi bene anche gli altri due attaccanti di palla alta Lanza e Kovacevic (entrambi ampiamente sopra il 50% a rete) e il regista Giannelli.

Piacenza ha retto bene nel primo set, ha faticato tantissimo nel secondo e ha di nuovo lottato alla pari nel terzo periodo grazie alle invenzioni in attacco di Fei e Clevenot, ma, in generale, non ha mai dato l’impressione di poter prendere in mano le redini del gioco.

Nicholas Hoag (Diatec Trentino): “Solitamente abbiamo il vizio di partire con il freno a mano tirato, ma in questa circostanza siamo riusciti a esprimerci subito bene e a giocare una partita di sostanza. Grande merito va anche a Lanza e Kovacevic che con questo modulo si stanno sacrificando molto per farmi giocare bene. E’ un successo importante, quello che volevamo per continuare a cullare sogni di quarto posto finale”.

Aimone Alletti (Wixo LPR Piacenza): “Peccato per il finale di terzo set, ma sapevamo di affrontare una squadra di valore come Trento che è in netta ripresa rispetto all’inizio del campionato. Con il nuovo assetto con tre schiacciatori ha trovato maggiore stabilità e anche stasera ci ha messo in difficoltà; ha battuto molto bene e ha lavorato egregiamente fra muro e difesa, ma si sa che questa non è una novità per il tipo di gioco che pratica. Complimenti a loro”.

Diatec Trentino -Wixo Lpr Piacenza 3-0 (25-22; 25-19; 27-25)

Diatec Trentino: Giannelli 5, Kovacevic 12, Carbonera 6, Lanza 8, Hoag 17, Zingel 5, Kozamernik 0, Vettori 1, De Pandis (L), Chiappa (L), Teppan 0. N.E. Boninfante, Cavuto, Partenio. All. Lorenzetti.

Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 2, Clevenot 13, Alletti 2, Fei 12, Marshall 6, Yosifov 5, Giuliani (L), Cottarelli 0, Kody 0, Manià (L), Hershko 2. N.E. Di Martino, Parodi. All. Giuliani. ARBITRI: Lot, Sobrero. NOTE – durata set: 27′, 24′, 29′; tot: 80′. Spettatori 3.676. MVP: Hoag.

MVP: Nicholas Hoag (Diatec Trentino)
Spettatori 3.676

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.