PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Partito a Niviano il corso Agrichef: formazione per 12 aziende fotogallery

Sono davvero numerose le iniziative che vedono impegnata in questi giorni Coldiretti Piacenza. Ieri, lunedì 19 marzo, ha avuto inizio il secondo corso regionale dell’Emilia Romagna per Agrichef che si svolge proprio nel piacentino, precisamente a Casa Nuova di Niviano di Rivergaro, alla presenza – tra gli altri – degli chef Daniele Persegani e Alessandro Polver e dell’Agrichef Diego Scaramuzza, presidente nazionale di Terranostra.

Dal campo alla tavola con gusto e autenticità” è il claim del corso, che è rivolto ai titolari delle aziende accreditate a “Gli Agriturismi di Campagna Amica” il marchio promosso da Terranostra. L’obiettivo è quello di formare i partecipanti per valorizzare i prodotti aziendali, approfondendo la conoscenza delle materie prime per accrescere la certificazione dell’Agriturismo D.O.C. italiano di ogni provincia dell’Emilia-Romagna.

Il programma prevede quindi quattro giorni di formazione con attività pratiche e un focus sulle agribirre e sugli abbinamenti tra cibo e birra. Dodici le aziende partecipanti (per un totale di 17 presenti), accolti ieri da Carlo Pontini, presidente provinciale e regionale di Terranostra, Cinzia Pastorelli, responsabile provinciale di Campagna Amica e da Camillo Tiramani, responsabile degli agriturismi di Coldiretti Piacenza. Ieri – nella prima giornata- erano presenti anche il presidente e il direttore di Coldiretti Piacenza, Marco Crotti e Giovanni Luigi Cremonesi e il segretario nazionale di Terranostra Toni De Amicis.

FESTA DEGLI ALBERI ALLA CARELLA – Nel frattempo, sempre nell’ambito della formazione, Coldiretti Piacenza prosegue le sue lezioni di “Educazione alla Campagna Amica” nelle scuole. Tra le finalità c’ anche quella di far conoscere ai più piccoli l’importanza degli alberi nei cicli naturali ed educarli a una più profonda conoscenza delle colture locali. Al riguardo, domani – nel primo giorno di primavera – Fondazione Campagna Amica di Coldiretti promuove la “festa degli alberi nelle scuole che coinvolgerà i bambini nella piantumazione di arbusti e piante diversi a seconda delle caratteristiche dei territori. Nel piacentino i bambini della scuola d’infanzia Carella potranno ammirare i vivaisti dell’azienda di Campagna Amica Green Service di Podenzano che si occuperanno di mettere a dimora un albero ad alto fusto nel giardino dell’istituto scolastico.

Coldiretti ricorda che ad oggi gli alberi occupano il 28% della superficie regionale, ma il loro potenziale non è adeguatamente valorizzato. La nuova legislazione – commenta Coldiretti– riconosce che solo i boschi gestiti sostenibilmente assolvono al meglio funzioni importanti per la società come la prevenzione degli incendi, delle frane e delle alluvioni o l’assorbimento di CO2.

PREMIO INNOVAZIONE – Infine, ma non di minore importanza, Coldiretti ha lanciato il premio per l’innovazione dedicato alle giovani start up nelle campagne italiane. Il premio punta i riflettori sulla capacità di utilizzare l’innovazione per dare lustro alle tradizioni e ai prodotti locali, così come il ruolo dell’imprenditore per la tutela e l’arricchimento del territorio, e degli enti che sostengono il loro lavoro.

Sulla base dei dati UnionCamere, al 31 dicembre 2017, nella nostra regione i giovani titolari d’impresa in agricoltura erano 2.351, con una crescita dell’2,8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’agricoltura è l’unico settore che in Emilia Romagna ha fatto registrare un aumento di imprese guidate da under 35. Le iscrizioni al premio sono aperte fino al 15 aprile 2018, per informazioni è possibile rivolgersi negli uffici di Coldiretti Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.