Quantcast

Il Busa ospita Cinisello. Virginia Poggi nuovo libero

Una vittoria per ripartire e ritrovare almeno una piccola parte delle certezze lasciate per strada nelle precedenti quattro uscite. I tre punti conquistati a Monza nella diciannovesima giornata sono serviti anche al libero Elisa Picco per portare a casa qualche sicurezza in più dopo le sconfitte patite con Lecco, Marudo, Alseno e Cusano.

«Penso che la vittoria su Sanda di sabato sia servita soprattutto per alzare il morale visto il filotto negativo che abbiamo subito – spiega Picco – Siamo riuscite a imporci nelle fasi finali dei set, cosa che non avevamo fatto nelle ultime partite, e direi che è una cosa molto positiva.  Sicuramente il momento buio non penso sia ancora superato, dobbiamo lavorare ancora molto in palestra per tornare al 100%. Dobbiamo cambiare marcia e non è una cosa che si può fare dall’oggi al domani ma solo con pazienza e lavorando con costanza in palestra». 

Il giudizio di Elisa in relazione alle proprie prestazioni è sempre secco, senza troppi fronzoli o alibi. Ma non manca mai nemmeno la voglia di rimettersi in gioco per inseguire la forma migliore. «Nell’ultimo periodo non ho reso come all’inizio: come un po’ tutta la squadra ero sottotono, quindi sto cercando di lavorare meglio e con più intensità per tornare tornare al livello di prima e migliorarlo ancora per essere sempre più utile alla squadra. Stiamo lavorando un po’ su tutto, dalla battuta per renderla molto più efficace, alla ricezione, e alla correlazione muro-difesa, il tutto con l’obiettivo principale di ridurre gli errori diretti e gratuiti che concediamo alle avversarie».

La prossima giornata offre un banco di prova decisamente importante per il Busa Trasporti-BLS: avversaria di turno sarà Uniabita Cinisello. «Sabato (ore 18) sarà una partita difficile: Cinisello è una buona squadra che all’andata ci ha fatto parecchio sudare, e sabato per vincere dovremo sudare ancora di più. Sicuramente sarà una partita molto combattuta, noi dovremo affrontarla con la giusta cattiveria agonistica per non farci mettere sotto ed essere poi costrette a rincorrere. Se giocheremo la nostra migliore pallavolo i risultati arriveranno e ricominceremo un passo alla volta ad essere il Busa dell’andata».

Con la maglia del Busa, rispetto alla sfida di andata, ci sarà anche il libero Virginia Poggi, tesserata in settimana e già impegnata negli ultimi allenamenti della settimana. Poggi prenderà il posto di Isabella Sacchi, dirottata nel ruolo di banda visto l’infortunio di Bottaini. «Vigo (Virginia, NdR) ci darà una grande mano per alzare il livello degli allenamenti e sarà una carta che potremo giocare per alzare il livello di ricezione e difesa nelle partite in quei momenti in cui non funzionano in modo da dare maggiore sicurezza anche al resto della squadra»

L’avversaria – L’andata con Uniabita Cinisello aveva regalato alle biancoverdi una partita combattuta, risolta soltanto al tiebreak. Proprio al tiebreak le ragazze di coach Robbiati sono state superate nell’ultimo turno di campionato dal Pavidea Fiorenzuola. La formazione lombarda occupa la settima posizione con ben dieci punti di distanza dall’ottava piazza (occupata da Cremona) e soltanto due lunghezze da Marudo. Una partita aperta ad ogni risultato dove il Busa-BLS dovrà dimostrare di aver fatto tesoro della sfida con Sanda per tornare in serie positiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.