Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Le Recensioni CJ

Cas Seat Headrest – “Twin fantasy (Face to face)”. La recensione

Più informazioni su

CAR SEAT HEADREST – “Twin fantasy (Face to face)” (2018)

Non si tratta di un disco nuovo, per la verità, in quanto altro non è che la ri-edizione – con una nuova, ottima, produzione per Matador – di un album autoprodotto nel 2011 da Will Toledo, bizzarro e assai prolifico cantautore proveniente da Leesburg, Virginia; oggi una vera e propria band a nome Car Seat Headrest.

Talmente prolifico che l’album in questione è il sesto della sua ancor giovine carriera, iniziata solo l’anno precedente. Come è possibile, direte voi? Semplice, basta registrare quattro album nel periodo che va dal 1 maggio al 10 agosto del 2010.

E dove? Be’, ovvio, sul sedile posteriore della propria auto: da qui il nome della band. Questo è lo-fi, cari Malkmus e Beck. Li abbiamo scoperti un paio di anni fa, con il notevole singolo “Drunk Drivers / Killer Whales” e l’album “Teens of denials”, al n. 3 della classifica dei dischi più belli del 2016 per Paste, al n. 6 per Rolling Stone, al n. 24 per Mojo.

Questo auto-remake – anzi, non è un remake, ma è lo sviluppo del vecchio lavoro, una rilettura matura di brani scritti in fase post-adolescenziale – non è solo nostalgia. Il sound è classico, molto americano, anche un po’ anni ’90 (non a caso Toledo ha fatto su armi e bagagli e si è trasferito a Seattle), e anche la scrittura è classica, semplice, quasi circolare: le sue canzoni sembrano sempre rincorrere sé stessa. Il suo stile (di guida) è nervoso e incisivo, fatto di accelerate improvvise e brusche frenate, scariche elettriche e dolci melodie; vengono in mente i Pixies. E il suo humour è nero e potente.

Tra i brani da mettere nelle nostre playlist: “High to death”, “Famous prophet (stars)” e l’iniziale “My boy (twin fantasy)”.

VOTO: 7,5

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.