Contrasto al disagio scolastico, tre percorsi per i docenti piacentini

Tre progetti formativi rivolti agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di I grado di Piacenza per la prevenzione del disagio scolastico e l’integrazione degli alunni stranieri. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra il Comune di Piacenza e tre realtà del terzo settore, Coopselios, Mondi Aperti e Sentieri nel Mondo, individuati tramite un bando di coprogettazione indetto dal Comune di Piacenza e finanziato anche dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Tutti i progetti in corso di realizzazione prevedono tra le attività alcuni momenti formativi rivolti ai docenti e agli operatori, sempre più chiamati ad affrontare la complessità della scuola e a fronteggiare nuove sfide.

I PROGETTI

COOPSELIOS – Impegnata in un programma nell’area del contrasto al disagio e della promozione del benessere a scuola, realizza intervento dal titolo “Prevenire il disagio insegnando”, rivolto ai docenti delle scuole dell’infanzia e primarie. Si terranno 4 incontri di 2 ore e mezza nei mesi di marzo e aprile, mentre in autunno si terrà una seconda edizione del percorso formativo destinato ai docenti delle scuole secondarie di I grado della città di Piacenza. Tutti gli incontri si svolgono presso le aule della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Piacenza. La direzione scientifica, la progettazione formativa e la docenza è affidata al professore Pierpaolo Triani, professore associato di Didattica generale e pedagogia speciale presso la stessa università, che sottolinea: “Il disagio scolastico è un dato delle scuole che richiede una risposta strutturata e stabile. Una delle forme fondamentali di questa risposta è di supportare la formazione dei docenti. Quest’anno abbiamo scelto di rilanciare il Vademecum per il disagio scolastico elaborato cinque anni fa assieme al Comune di Piacenza. Occorre riprendere i contenuti di quello strumento che possono rappresentare una mappa preziosa per gli insegnanti”. Al corso risultano iscritti 70 docenti.

COOPERATIVA MONDI APERTI – si occupa dei percorsi di accoglienza e integrazione scolastica per minori stranieri, realizzando nelle scuole laboratori per l’insegnamento dell’italiano come lingua seconda (L2) ai bambini di origine straniera neo arrivati.

Il percorso formativo proposto, dal titolo “Didattica dell’italiano come lingua seconda”, sarà condotto dalla professoressa Maria Cecilia Luise, docente di Didattica delle lingue moderne e collaboratrice dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. La formazione si rivolge ai docenti delle scuole primarie e secondarie di I grado e si svolgerà presso la Scuola Pezzani.

SENTIERI NEL MONDO – Presenta un percorso formativo rivolto ai docenti e ai mediatori linguistico culturali, dal titolo “Formazione alla multiculturalità”. La docente sarà la psicologa e psicoterapeuta Claudia Bruni, della Cooperativa Crinali di Milano, esperta in materia di integrazione e multiculturalità. Il corso si articola in due incontri riservati ai docenti delle scuole primarie – ripetuti in sedi e date diverse – e in un incontro riservato alla scuola secondaria di I grado. Risultano iscritti ai vari incontri 70 docenti e 32 mediatori linguistico-culturali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.