“Difesa personale femminile”, 50 donne alla Yama Arashi foto

Ottimo successo per la giornata improntata sulla “Difesa personale femminile”, organizzata dalla C.E. Yama Arashi e dall’Anpas di Piacenza in collaborazione con la Questura di Piacenza.
Martedì scorso una cinquantina tra ragazze e donne ha fatto tappa nella palestra della Yama Arashi in via Galluzzi a Piacenza per un incontro che il sodalizio sportivo propone da alcuni anni in occasione della Festa della donna. Tra teoria e pratica, Paolo Rebecchi e Stefano Vernelli (dirigente della Digos di Piacenza e appassionato di arti marziali) hanno trattato l’argomento con la platea “rosa”, particolarmente interessata e coinvolta.

“Anche quest’anno – ha spiegato Vernelli tirando le somme dell’appuntamento – l’iniziativa ha riscosso molto successo, fornendo alle partecipanti non solo le tecniche per difendersi, ma anche i comportamenti da seguire. Abbiamo trattato anche l’aspetto legislativo, improntandolo sul concetto di legittima difesa che poi comunque deve essere valutata da un giudice”.

“E’ bene sapere che se venisse riconosciuta la legittima difesa, il codice civile prevede che non ci sia alcun risarcimento. Inoltre, abbiamo spiegato i vari tipi di lesione, oltre a illustrare alcune semplici tecniche per un minimo di sicurezza: per esperienza personale, posso dire che la maggior parte delle donne aggredite non riesce a reagire perché si sente immobilizzata, bloccata. Con le tecniche illustrate, abbiamo spiegato come una ragazza o una donna può liberarsi dal suo aggressore, dopodiché non deve proseguire la colluttazione, ma consigliamo sempre di fuggire e chiedere aiuto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.