Quantcast

“La bicicletta e il codice della strada”, incontro con Fiab

La bicicletta e il codice della strada: diritti e doveri del ciclista“. Questo il titolo dell’incontro promosso dall’associazione Fiab Amo la Bici, con il patrocinio del Comune di Piacenza, sabato 10 marzo alle 10 e 30, nella sede di piazzale delle Crociate (Centro Tandem).

Conoscere quanto il Codice prevede in materia di biciclette rappresenta, per i ciclisti,uno strumento in più – oltre a quelli che ogni Amministrazione dovrebbe garantire con opportuni interventi strutturali: piste ciclabili, ZTL, aree ciclopedonabili – per tutelarsi e accrescere la propria sicurezza.

Tuttavia, come è già stato sottolineato, “le parti del codice della strada che interessano i ciclisti sono spesso confuse e, a volte, contradditorie”, da qui la necessità di portare un pò di “chiarezza” su un tema così complesso quanto importante per chiunque utilizzi la bicicletta per i propri spostamenti.

E’ quanto tenteranno di fare i soci di Fiab Piacenza Amolabici con l’incontro che hanno promosso per la giornata di sabato 10 febbraio a partire dalle ore 10.30 presso la sede di piazzale delle Crociate, 3.

I temi affrontati quest’anno:

Segnaletica orizzontale e verticale
Gli attraversamenti: come affrontarli in sicurezza
Le piste ciclabili: tipologie e obblighi
I sensi unici: la legge cosa prevede
Le dotazioni obbligatorie di una bicicletta
“Bambini a bordo”: quali regole rispettare quando si trasportano dei bambini

L’incontro è aperto a tutti, soci e non soci e la partecipazione è gratuita. Al termine dell’incontro verrà offerto, a tutti i presenti, un aperitivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da AMX

    Guido da 35 annni. Non ho mai visto un ciclista, soprattutto tra gli emuli di Pantani & C, rispettare la benché minima regola non solo del codice stradale, ma di convivenza civile. Menefreghisti, spocchiosi, in gruppo seguono la legge del branco e se ne sbattono di chiunque…