La sicurezza fa vincere le elezioni? La Lega cresce dove i reati calano (anche a Piacenza)

C’è una correlazione tra la situazione della sicurezza di un territorio e il voto che ha premiato la Lega di Matteo Salvini alle recenti elezioni politiche?

Quello dell’insicurezza di fronte ai reati, in particolare quelli predatori, è stato infatti uno dei cavalli di battaglia della Lega, anche con la proposta di riforma del reato di eccesso di legittima difesa inserito nel programma.

La domanda se l’è fatta “IlSole24Ore” che ha cercato di dare una risposta incrociando due dati.

Da un lato la variazione percentuale del voto alla Lega (rispetto alle precedenti politiche) per comune, e dall’altro l’andamento dei reati, nella fattispecie i furti (sono tra i crimini che creano più allarme sociale), attraverso il differenziale delle denunce (ogni 100mila abitanti) dal 2012 al 2016.

Un interessante confronto che è possibile fare anche per la provincia di Piacenza. Nel capoluogo l’incremento del voto alla Lega (primo partito) è stato del 7,3 % mentre i furti denunciati dal 2012 al 2016 sono diminuiti di 297 ogni 100mila abitanti.

GUARDA LA MAPPA INTERATTIVA

Osservando la mappa si nota – spiega il quotidiano economico – come il voto ottenuto dalla Lega si concentri in zone in cui i furti denunciati sono calati.

Una situazione che si può rilevare anche a Piacenza.

In generale, però, il partito di Salvini ha avuto successo in zone in cui i furti denunciati sono calati. E questo nonostante proprio sulla sicurezza abbia spinto durante la campagna elettorale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da AMX

    I reati che calano sono una bella invenzione statistica come i due polli di Trilussa. Per quanto riguarda i furti, sono di fatto depenalizzati, molti non li denunciano più perché sanno benissimo che non serve assolutamente a nulla. Molti reati sono stati cancellati dal codice e quindi non figurano più nelle statistiche. L’importante è poter scrivere sui giornali e nei rapporti ufficiali che tutto va bene.