Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

“Lady Bird”, ecco la nostra recensione

Più informazioni su

LADY BIRD

USA 2017
94 min
commedia – drammatico
regia Greta Gerwig
cast Saoirse Ronan, Laurie Metcalf, Tracy Letts, Lucas Hedges, Timothée Chalamet, Beanie Feldstein, Odeya Rush, Jordan Rodrigues, Marielle Scott, Lois Smith, Stephen McKinley Henderson, Laura Marano, John Karna, Jake McDorman, Andy Buckley.

Musiche di Jon Brion.

Ai premi Oscar 2018 il film ha ottenuto 5 nomination per il miglior film, miglior attrice (Saoirse Ronan) miglior attrice non protagonista (Laurie Metcalf) migliore sceneggiatura originale e miglior regista (Greta Gerwig)

Sacramento, 2002
Il film racconta della tutt’altro che facile vita famigliare e sentimentale di Christine “Lady Bird” McPherson, studentessa all’ultimo anno in un liceo cattolico.

Storia vista e rivista quella del rapporto madre-figlia (teenager) ribelle.

I sentimenti si sprecano in tutti i sensi dal legame tra ragazza e ragazzo, al più usurato e “abusato” family drama.
Tuttavia, questo film a differenza di tanti altri più o meno simili (gemelli quasi) ha una marcia in più: innanzitutto un cast credibile che rende vera giustizia ai personaggi.

Il nerbo narrativo “feroce” tiene avvinto lo spettatore e tanto basta a giustificare la sua presenza in sala.

Il prezzo del biglietto? Soldi investiti bene.

La pellicola non esclude una certa dose di nostalgia.

Alcuni percepiranno e (ricorderanno) il 2002 come l’anno migliore della loro vita; accade sempre quando c’è riferimento a una data precisa e ognuno ha le proprie ragioni per struggersi gettando un occhio indietro.

Bella fotografia.

Belle musiche.

Un film leale e diretto che non cela e di questi tempi Dio solo sa se il mondo del cinema non ha bisogno di lealtà.

Nell’insieme è gradevole. Frizzante.

Un lungometraggio non certo da standing ovation ma comunque riuscito.

Gianmarco Groppelli
Giudizio ***

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.