Lilt, visite di prevenzione e olio della salute per la settimana oncologica

La prevenzione scende in campo, ancora una volta in modo vivo e concreto.

Lilt (Lega Italiana Lotta Tumori) in occasione della XVII settimana della Prevenzione Oncologica, vuole raggiungere capillarmente ogni cittadino: questo grazie ad una collaborazione con le farmacie piacentine e con i pubblici esercizi della città che dal 17 al 25 marzo metteranno a disposizione dei cittadini L’Olio della salute, simbolo della corretta alimentazione.

In questa settimana – spiega Franco Pugliese, presidente Lilt Piacenzafaremo le visite di prevenzione dei tumori della pelle in collaborazione con l’Asul locale. L’altra collaborazione di cui vado fiero è quello con le farmacie, dove sarà possibile acquistare, a fronte di un’offerta di dieci euro, l’Olio della Salute. I farmacisti insieme a noi contribuiranno a questo messaggio positivo”.

In questo modo anche il ruolo della farmacia si evolve: non solo luogo di cura grazie alla vendita dei farmaci, ma anche luogo in cui si “acquista” salute. “Abbiamo iniziato questo progetto con la Lilt – spiega Roberto Laneri, presidente di Federfarma Piacenzacoinvolgendo 83 farmacisti che daranno informazioni utili a tutti i cittadini che lo vorranno”.

La sinergia della Lilt prosegue anche con i pubblici esercizi e ristoranti, dove l’Olio della Salute sarà protagonista in cucina.

“Come Unione Commercianti – spiega il vicepresidente Alberto Malvicinici occuperemo di divulgare tra i pubblici esercizi e i ristoranti l’utilizzo dell’Olio della Salute per cucinare”.

Di pari passo prende il via anche la campagna di prevenzione nazionale che quest’anno conta su testimonial d’eccezione come Joe Bastianich, lo chef Filippo La Mantia, la food blogger Chiara Maci, l’attore Paolo Ruffini e la apneista Alessia Zecchini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.