Quantcast

Mutui, Piacenza prima in regione e quinta nella classifica italiana

Più informazioni su

Mutui, la provincia di Piacenza prima in Regione e quinta nella classifica italiana.

Lo affermano le informazioni raccolti da Mister Credit, l’area di Crif che si occupa dello sviluppo di soluzioni e strumenti educational per i consumatori, che ha realizzato uno studio strutturato e capillare sull’utilizzo del credito da parte degli italiani nel 2017, partendo dall’analisi dei dati disponibili in Eurisc, relativi a oltre 85 milioni di posizioni creditizie.

Nel focus sulla situazione delle singole province emerge che Piacenza guida la classifica regionale per quanto riguarda i mutui, con un’incidenza del 30,1% sul portafoglio dei finanziamenti attivi, posizionandosi al 5° posto a livello nazionale. Relativamente ai prestiti finalizzati è invece la provincia di Ferrara a far segnare la quota più elevata di contratti di credito, con il 42,9%. Forlì-Cesena, infine, si posiziona in vetta alla classifica regionale rispetto all’incidenza dei prestiti personali all’interno del portafoglio delle famiglie, con il 35,1% sul totale dei contratti di credito attivi.

Sul fronte degli importi delle rate mensili L’Emilia-Romagna si colloca al 4° posto, al pari della Toscana, con un importo pari a 380 Euro, al di sopra della media nazionale. Per interpretare questa dinamica va considerata l’elevata incidenza dei mutui, che tipicamente hanno un importo da rimborsare più elevato rispetto alle altre forme tecniche considerate. La più alta Rimini con 430 euro Piacenza è qui in sesta posizione con una rata di 366 euro.

Relativamente all’indebitamento residuo per estinguere i finanziamenti attivi l’Emilia-Romagna si colloca al terzo posto nazionale con 39milA 096 Euro.

La provincia emiliana con il debito residuo più elevato risulta essere Bologna, con 44mila144 Euro, al 7° posto assoluto nel ranking nazionale capeggiato da Milano con 52mila595 Euro. Al contrario, quella che risulta meno esposta è Ferrara, con un indebitamento medio di 33.709 euro (55° posto), mentre Piacenza si ferma in ottava posizione con 34mila896 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.