“Nicolini” e Mikrokosmos portano i laboratori di musica alle elementari

“Vogliamo che i nostri ragazzi quando tornano a casa prendano uno strumento ancora prima dello smartphone”. E’ con queste parole che Paola Pedrazzini e Lorenzo Missaglia, presidente e direttore del Conservatorio Nicolini di Piacenza, insieme a Katia Spadola, presidente di Mikrokosmos e Darko Jovanovic, responsabile del progetto “Note di classe”, hanno presentato le nuove borse di studio promosse per la prima volta da Mikrokosmos a favore degli studenti del Conservatorio.

L’Associazione Musicale Mikrokosmos si è sempre impegnata attivamente nella promozione professionale degli studenti del Conservatorio Nicolini, con il quale è convenzionata da diverso tempo. Ha fornito ad esempio agli studenti la possibilità di partecipare al concorso interno di Musica da Camera “Trio Pakosky” (che quest’anno indice la sua quarta edizione consecutiva) mettendo a disposizione ogni anno una borsa di studio di 800 euro riservata ai vincitori.

Nell’anno 2016 è stata inoltre destinata una borsa di studio di 1.200 euro, per premiare un “Quartetto di fiati”, che comprendeva anche la partecipazione in cartellone dei vincitori a due Festival Musicali (“Sovico in Musica”, “Suoni della Natura”) nella provincia di Monza.

Quest’anno l’Associazione desidera affiancare alla borsa di studio “Trio Pakosky” un ulteriore contributo del valore di 4.500 euro destinato a premiare quattro studenti del Conservatorio Nicolini, in funzione della loro collaborazione al progetto “Note di classe”. Si tratta di una iniziativa interamente finanziata da Mikrokosmos, per un totale di circa 14mila euro, che ha visto la creazione di laboratori di Clarinetto (6 studenti), Sassofono (6 studenti), Flauto traverso (6 studenti) e Percussioni (6 studenti) alla Scuola Elementare “2 Giugno” di Piacenza (IV circolo).

I laboratori sono attivi in una classe IV composta da 24 bambini che seguono i vari corsi proposti per un totale complessivo di circa 2.5 ore alla settimana; i cinque insegnanti principali ed i due tutor sono tutti studenti del Conservatorio Nicolini, gli strumenti sono stati acquistati dall’Associazione e dati in comodato d’uso agli studenti coinvolti. Importante precisare che il progetto è totalmente gratuito sia per la Scuola “2 Giugno” che per le famiglie.

“L’Associazione Mikrokosmos – è stato sottolineato – si propone in questo modo di diffondere il proprio modello di lavoro, che è sicuramente frutto della preparazione acquisita dai suoi docenti presso il Conservatorio Nicolini, “nicolinizzando” la formazione musicale piacentina sin dalla tenera età ed andando così ad integrare i molteplici corsi attivati dall’Istituto per la formazione di docenti sempre meglio qualificati ed aggiornati”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.