PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piacenza fermato sul pari al Garilli dalla Giana Erminio (1-1)

Più informazioni su

Piacenza  Giana Erminio 1-1 (FINALE)

Chiariello al 42′, Pesenti al 72′

Prestazione opaca dei biancorossi nel primo tempo, la Giana trova il vantaggio al 42′ con un diagonale mancino di Chiarello. Nell’intervallo Franzini passa al 4-3-3 inserendo Corazza e Di Molfetta e così i biancorossi trovano il pareggio al 72′ con Pesenti in una delle poche incursioni offensive della serata.

IL COMMENTO di Luigi Carini – E’ un Piacenza edizione riveduta e corretta quello che al Garilli affronta la Giana, diretta rivale per il piazzamento nella griglia play off. Giocare 4 giornate in 10 giorni (3 per il Piacenza) costringe Franzini ad un turn over piuttosto pesante. A centrocampo assente l’infortunato Taugourdeau, mentre in panchina troviamo l’altro centrocampista Corradi in compagnia dei vari Di Molfetta e Corazza, oltre a Romero.

I biancorossi applicano un 5-3-2- finalizzato a non perdere per dare continuità ai recenti risultati positivi. I propositi di Franzini, però, vengono frustrati dopo 42’ quando Chiarello conclude una pregevole azione e batte Fumagalli. A parte il vantaggio, la Giana si era fatta preferire per la capacità di manovrare in profondità esercitando una certa supremazia nella gestione del gioco anche se, in verità, le due occasioni più clamorose le aveva avute il Piacenza.

Lo svantaggio costringe Franzini a tornare al suo 4-3-3 preferito ed inserisce subito l’esterno Di Molfetta per Bini e Costazza per lo spento Franchi. Ed allora si vede un altro Piacenza; non certo trascendentale come un tempo ma una squadra che torna ad essere aggressiva, capace di creare occasioni e di mettere in difficoltà il solito solido Giana, squadra dotata di una eccellente organizzazione di gioco.

Sarà ancora Pesenti a trovare la via del gol a conclusione di un ottimo spunto di Morosini e poi ci saranno altre occasioni per raddoppiare mentre in difesa non si corrono eccessivi rischi. Il tutto lascia l’amaro in bocca per una possibile e preziosa vittoria. Il pareggio, però, è accettabile ed in fondo giusto. Le due squadre si sono divise un tempo per uno ed entrambe hanno avuto l’occasione per raddoppiare anche se, in verità, Fumagalli non ha dovuto fare prodigi.

Il Piacenza continua così la serie di risultati positivi (e sono 5) ma va detto, soprattutto, che non può prescindere dalla formula del 4-3-3. A centrocampo qualche meccanismo deve ancora essere perfezionato e per crescere deve migliorare la forma di qualche giocatore importante. Pesenti, ad esempio, sta crescendo e non a caso ha segnato un altro gol importante. Ora devono crescere anche i suoi compagni di reparto.

DICHIARAZIONI A FINE GARA

Cesare Albè (All. Giana): ”Dopo un primo tempo giocato così bene non siamo riusciti a ripeterci. Il cambio di modulo del Piacenza ci suggeriva di modificare il nostro passando anche noi al 4-3-3. Quando l’abbiamo fatto dopo pochi secondi abbiamo preso il gol di Pesenti piuttosto casualmente perché nato da un rimpallo. Il risultato ci sta e ripeto di essere molto orgoglioso di allenare questi ragazzi che non finiscono mai di stupirmi

Arnaldo Franzini (All. Piacenza): ”In questo momento importante è fare il risultato. A causa degli infortuni siamo in emergenza, specie a centrocampo. Volevamo raggiungere una certa continuità di risultati e ci siamo riusciti ma ora dobbiamo continuare. Con che modulo giocherà il Piacenza? Dipenderà dagli infortuni e dagli uomini che avrò a disposizione”.

Piacenza – Giana Erminio 1-1 (0-1)

Piacenza: Fumagalli, Pergreffi, Masciangelo, Silva, Pesenti, Bini (46’ Di Molfetta), Della Latta, Castellana, Morosini, Segre (60’ Corradi), Franchi (46’ Corazza).
A disposizione: Basile, Lanzano, Di Cecco, Mora, Romero, Zecca. All.: Franzini.

Giana Erminio: Taliento, Perico, Chiarello, Iovine (80’ Capano), Perna (90′ Rocchi), Greselin, Bonalumi, Okyere (79’ Bruno), Seck, Marotta, Montesano.
A disposizione: Sanchez, Concina, Degeri, Sosio. All.: Albè.

Arbitro: Sig. Moriconi di Roma 2 (assistenti Sigg. Madonia di Palermo, Niedda di Oziera)
Marcatori: 42′ Chiarello, 72′ Pesenti
Ammoniti: Silva, Della Latta
Spettatori: 1622

La cronaca 

Finisce in parità dopo tre di recupero

Al 72′ arriva il pareggio del Piacenza: Morosini serve Pesenti che in diagonale fredda Taliento

Primo tempo che si chiude con i biancorossi sotto di un gol. Giana Erminio meritatamente avanti, lascia assai a desiderare la prova dei biancorossi.

Giana in vantaggio al 42′ con Chiarello che entra in area di rigore, salta un avversario e infila Fumagalli in diagonale con il sinistro.

LA DIRETTA testuale

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.