Quattro aree per il nuovo ospedale, al vaglio sostenibilità e impatto viabilistico

Nuovo incontro in municipio a Piacenza per affrontare il tema della realizzazione del nuovo ospedale cittadino.

Sul tavolo le ipotesi di localizzazione sono quattro, le due militari dell’ex Pertite e della caserma Lusignani, e le due private, quella indicata dall’Opera Pia Alberoni e l’ultima proposta dal sindaco Patrizia Barbieri a La Verza, nei pressi della caserma dei vigili del fuoco.

Al termine del confronto – alla presenza dell’azienda sanitaria, dell’assessore al Bilancio Paolo Passoni e di una rappresentanza bipartisan di consiglieri comunali – è stato deciso di richiedere una serie di dati all’Ausl relativi alla sostenibilità e all’impatto viabilistico per ciascuna delle quattro localizzazioni possibili.

“Per decidere – ha chiarito il sindaco Barbieri – vogliamo uno studio di fattibilità per conoscere i costi e i benefici delle differenti soluzioni, per questo abbiamo chiesto all’Asl di mettere a disposizione di una serie di dati, come ad esempio i diversi impatti viabilistici sulla base dell’afflusso delle persone che si recano in ospedale”.

“Quando avremo in mano i dati dall’Ausl – ha continuato – li trasmetterò agli uffici tecnici per fare uno studio sulla sostenibilità delle aree e valutare l’impatto viabilistico. C’è anche la necessità di disporre di una superficie sufficientemente estesa, in grado di soddisfare il fabbisogno di parcheggi”.

“Fermo restando che ciascuno di noi ha un’opinione personale sulla migliore localizzazione – ha puntualizzato Patrizia Barbieri – per me l’area Pertite è già esclusa dalle scelte possibili, ma per rispetto del consiglio forniremo tutti gli elementi”.

“Nel caso in cui l’area prescelta sia privata – precisa – sarà effettuata una gara con un bando e procedure di evidenza pubblica, e abbiamo ribadito che vogliamo un sistema sanitario forte e in rete con la provincia”.

Quali sono dunque i tempi della scelta? Il sindaco risponde che “quando il direttore dell’Ausl Luca Baldino avrà raccolto questi dati, entro una decina giorni, avremo la necessità di verificarli e completarli da parte nostra”.

Il sindaco ha escluso che l’esito delle recenti elezioni politiche e il profilarsi del voto in Regione possa influire sull’iter del nuovo ospedale:  “Quando si parla di sanità e di ospedale in termini di qualità e di servizi, i processi devono andare avanti a prescindere dalle scadenze elettorali, perchè non sarebbe corretto nei confronti dei cittadini farsi influenzare dalle elezioni”.

All’esterno, mentre la riunione era in corso, si è riunito il comitato Amici della Pertite, per ribadire la richiesta che l’area venga destinata a parco, come promesso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da veronica

    Sicuramente, al di là di ogni preferenza personale e politica, è un modo di procedere, da parte del Sindaco, estremamente CORRETTO e razionale “super omnia”, ineccepibile.