Regolamento Municipale, ok in commissione. “A metà maggio nuovo comandante”

“Il bando per la scelta del comandante della Polizia Municipale è partito, i colloqui si terranno ad aprile. Contiamo di poter avere il nuovo comandante a metà maggio”.

Lo assicura l’assessore Luca Zandonella, durante la commissione consiliare che ha dato l’ok alle modifiche del regolamento della Polizia Municipale.

Durante la seduta, presieduta da Filippo Bertolini, cui ha partecipato anche il commissario Antonio Rubino, sono state infatti recepite le novità introdotte dal pacchetto Minniti, nel passaggio da decreto a legge.

Tra queste figura una stretta in merito all’applicazione dei cosiddetti Oda, gli ordini di allontanamento di 48 ore che, dal giugno scorso, possono essere applicati dalla Polizia Municipale nei confronti di abusivi nei pressi di luoghi di interesse.

“Nel decreto Minniti – spiega l’assessore Zandonella – il ricorso all’allontanamento poteva essere adottato nei confronti di chi limitava l’accesso a luoghi di interesse della città. Nel passaggio a legge, l’applicazione scatta nei confronti di chi ne impedisce l’accesso e la fruizione, causando timore o comunque scoraggiando i cittadini. La Municipale ha fatto ricorso all’Oda mercoledì scorso, nei confronti di un mendicante particolarmente molesto in piazza Duomo, mentre era in corso il mercato cittadino”.

Massimo Trespidi (Liberi) ha posto il problema di un corpo di polizia senza guida, con il posto di comandante vacante. “Quando sarà scelto il successore di Vergante?” chiede.

Christian Fiazza (Pd) ha invece chiesto chiarimenti sulla formazione degli agenti.

“La Municipale non è senza una guida – risponde l’assessore -, la dottoressa Anna Olati (che ha l’incarico ad interim, insieme a quello della Polizia Provinciale) viene affiancata da un vicario di grande spessore e esperienza. Gli agenti, per poter applicare la nuova normativa, sono stati debitamente formati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.