Quantcast

Riprende la marcia dell’Everest contro Arese (4-9)

CAMPIONATO DI SERIE C – GIRONE 2
SPORT ARESE – EVEREST PIACENZA PALLANUOTO 4-9 (0-2) (1-1) (1-4) (2-2)

Arese: Sciarra, Zanardi 1, Properzi, Bettineschi 1, Miccoli, Guffanti, Bonanno, Ruberti 1, Arnaudi, Bonini, Mantegazza, Mozzati, Gorgoglione 1. All. Stefano Arnaudi
Piacenza : Bernardi, Schiavo 1, Mastrogiovanni, Lamoure, Martini 1, Bianchi 3, Merlo 1, Fanzini, Cighetti 1, Zanolli, Comassi, Furini 2. All. Fabio Fresia

Sup Num : Arese 1/8 Piacenza 4/9
Rigori: Arese 0/0 Piacenza 0/0

Arbitro Di Peso

L’Everest Piacenza pallanuoto torna da Arese con tre preziosi punti che gli permettono di mantenere il quarto posto in classifica. Sicuramente l’avversario di turno non era paragonabile a quello delle ultime due precedenti partite, ma certamente alla squadra di Fresia vanno riconosciuti una serie di meriti.

In primis aver subito la terza delle quattro reti soltanto dopo 2 minuti del quarto tempo, grazie ad una ottima difesa a zona ed ad un sempre attento Bernardi.

Poi ai piacentini va riconosciuto il merito di essere sempre stati continui nel rendimento di gioco, eliminando così i cali temporanei visti in altre partite. Non male anche lo sfruttamento della superiorità numerica.

Tra le note positive anche le tre reti di un ritrovato Bianchi e le grintose giocate al centro di Merlo, senza dimenticare che spesso il tecnico Fresia ha cambiato tutta la squadra che si trovava in acqua con quella che aveva in panchina, mettendo cosi in evidenza la forza di tutti i suoi giocatori in tutti i ruoli.

Il settebello piacentino parte subito forte grazie a Bianchi che attaccando la zona dei lombardi segna da posizione 5. A Metà tempo la difesa piacentina comincia a dimostrare la sua forza ma l’attacco spreca due ghiotte occasioni fino a quando sul finire del tempo Furini, sulla linea dei due metri, porta a più due la squadra ospite grazie ad un bel tocco al volo. All’inizio del secondo tempo Gorgoglione accorcia le distanze in superiorità numerica e la partita si vivacizza. Molti e rapidi gli scambi di fronte fino a quando allo scadere esatto del tempo Cighetti colpisce da fuori in superiorità numerica, riportando a più due i suoi.

La partita rimane comunque equilibrata, ma all’inizio del terzo tempo il Piacenza schiaccia l’acceleratore e Martini realizza un bel gol in superiorità numerica al termine di un lungo ed avvincente fraseggio. Soltanto su un controfallo l’Arese riesce a realizzare con Ruberti rimasto in attacco e trovatosi quindi poi a tu per tu con l’incolpevole Bernardi. Ma da qui in avanti gli ospiti salgono in cattedra e realizzano 3 reti consecutive che gli permetteranno di andare al quarto tempo con 5 reti di vantaggio.

La prima è di Bianchi è realizzata con una colomba, poi Furini si ripete in superiorità numerica dalla stessa posizione del suo primo gol sempre su assist di Zanolli ed infine Schiavo raccoglie una respinta della difesa lombarda e da posizione angolata firma la settima rete piacentina.

All’inizio del quarto tempo il Piacenza chiude la pratica grazie ad una bellissima girata di Merlo ed a poco servono la rete del mancino Zanardi e di Bettineschi al termine di una bella giocata corale che a metà tempo galvanizzano i padroni di casa. A chiudere definitivamente la partita è Bianchi da posizione angolata con un bel tiro a girare.

Testa adesso sullo Spazio Sport One, terzo in classifica che ha vinto fuori casa contro la Metanopoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.