PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scontri al corteo, presidio per i due giovani in carcere: “Liberi subito” foto

“Libertà, liberi subito”. Circa 300 le persone da varie città d’Italia che domenica pomeriggio hanno preso parte al presidio all’esterno del carcere delle Novate a Piacenza, per portare solidarietà ai due giovani al momento in carcere per gli scontri al corteo antifascista dello scorso 10 febbraio.

La manifestazione all'esterno delle Novate

Come già accaduto il 17 febbraio scorso, i partecipanti si sono radunati in strada delle Novate, davanti alla casa circondariale, per esprimere solidarietà e chiedere “l’immediata liberazione di Lorenzo e Giorgio”,  il 23enne e il 28enne accusati di aver preso parte all’aggressione di un carabiniere durante il corteo antifascista del 10 febbraio.

I manifestanti hanno esposto striscioni lungo la recinzione e intonato cori all’esterno del carcere. A controllare la situazione gli agenti della questura, i carabinieri e la polizia municipale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.