Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

“Settimana del cervello”, sabato laboratori in Cattolica

Più informazioni su

Entrare in un laboratorio di Neuroscienze a contatto con tutti gli strumenti dei ricercatori è un’avventura da sperimentare. L’occasione è offerta dalla Settimana del cervello (12-18 marzo 2018) e in Università Cattolica sarà realizzabile durante l’evento “Un cervello…da provare” in due sedi: sabato 17 marzo, in via Emilia Parmense 84 a Piacenza e in via Nirone 15 a Milano

Al campus di Piacenza si comincerà alle ore 9 con i Desk che illustrano diverse attività di ricerca nell’ambito delle neuroscienze. Al desk “Un cervello che si potenzia” (sessione Riabilitazione ed Empowerment) i partecipanti potranno conoscere gli strumenti di valutazione cognitiva, osservare, ed eventualmente sperimentare di persona, l’uso della stimolazione magnetica transcranica utilizzato come tecnica di empowerment cognitivo.

Il desk “Un cervello che medita” (sessione di Ricerca e modulazione cerebrale) presenterà le tecniche di mindfulness, praticate attraverso strumenti in grado di registrare dati e restituire in tempo reale un feedbak sullo stato di concentrazione di chi lo utilizzerà.

Infine il desk “Interfaccia clinica” mostrerà come la tecnica del Neurofeedback possa essere integrata nella pratica clinica al fine di ottenere il pieno controllo sul corpo e la mente e migliorare la qualità della vita sia di soggetti sani sia di pazienti affetti da gravi cerebrolesioni acquisite e malattie degenerative.

Dalle ore 14 nella Sala convegni “Giuseppe Piana” saranno attivi due laboratori

“Cervelli in interazione” (sessione Neuroscienze sociali) è un laboratorio che descriverà la tecnica dell’hyperscanning dove due cervelli in interazione sono riflessi simultaneamente, approccio utile a studiare le interazioni sociali.

Il laboratorio “La neuroarchitettura” (sessione Neuroscienze applicate), attraverso l’uso dell’eyetracker e il biofeedback, descrive questa nuova disciplina che si interroga su quanto gli spazi che ci circondano possano influenzare la qualità della nostra vita.

La sede di Milano ospiterà gli stessi desk di Piacenza dalle ore 9 in via Nirone e dalle 14 attiverà altri due laboratori sul “Cervello emozionato” (sessione Neuroscienze sociali) e sul “Neuromarketing” e pubblicità (sessione Neuroscienze applicate).

Nel primo sarà descritto l’uso della spettroscopia nel vicino infrarosso e si potrà osservare in diretta come il cervello risponde agli stimoli emotivi. Nel secondo attraverso strumenti come l’elettroencefalografia wireless e il biofeedback saranno descritte le applicazioni delle tecniche neuroscientifiche nell’ambito commerciale, e illustrati gli effetti della pubblicità sul cervello del consumatore.

All’evento del 17 marzo, farà seguito a Piacenza l’appuntamento con il workshop “Potenziamento Neurocognitivo e Neuroriabilitazione. Presente e Futuro”, che si terrà il 4 maggio presso la sala piana del Campus piacentino.

Inoltre dal prossimo ottobre sarà attivato anche a Piacenza il Master in Neuroscienze cliniche: valutazione, diagnosi e riabilitazione neuropsicologica e neuromotoria di Psicologia, già attivo presso le sedi di Milano e Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.